Il Mattino: Non è scontato che Benitez vada via

Rafa Benitez riparte da Doha.

“In Supercoppa abbiamo mostrato gioco, intensità, passione. Dobbiamo sempre esprimerci così. Contro le piccole non sempre lo abbiamo fatto e dovremo cominciare da Cesena”. Quello che tiene banco è l’argomento sul suo futuro. “Ne parlerò con il presidente tra due-tre mesi. La decisione verrà presa esaminando tutti gli aspetti. Non è scontato che vada via.

Sono arrivate delle offerte ma io sono concentrato al cento per cento sul Napoli per fare il meglio possibile”.Si riprende dopo la sosta che rappresenta sempre un’insidia particolare. «La squadra in questi giorni ha lavorato bene, secondo i risultati dei test, a livello fisico stiamo meglio rispetto ad un anno fa. Oltre a questo, contano anche l’aspetto tecnico e quello mentale. Ripeto, siamo carichi».

Due acquisti già messi a segno, Strinic e Gabbiadini. «Aumentano l’equilibrio della rosa, due calciatori di qualità che possono dare un contributo importante. Strinic può giocare basso o più avanti, Gabbiadini è un giovane italiano che rappresenta il presente e il futuro, può ricoprire tanti ruoli in attacco, ne parleremo».

Capitolo tifosi, il grande abbraccio dei 25mila al San Paolo lo ha colpito. “La tifoseria a Napoli ricorda come passione quella di Liverpool. Rappresenta la nostra vera forza, dobbiamo proseguire spalla a spalla”.