Il fratello di Higuain ci crede: “Gonzalo è carico lo vedrete , lo scudetto e’ ancora tutto da giocare”

HIGUAIN CI CREDE

Nicolas, il  fratello e Manager del Pipita Higuian, è intervenuto a radio CRC.
Il manager, ha parlato della sfida contro la Juventus e dello stato d’animo del fratello:

 

Scudetto: “Higuain ci crede, abbiamo ancora tutte le possibilità di vincere lo scudetto, mancano 13 giornate, ci sono ancora tanti punti in palio”.

Juventus: “Contro la Juventus è stata una partita importantissima, avrei preferito vincerla ovviamente. Ma per come il Napoli ha giocato possiamo stare tranquilli, si è giocato un match di qualità, nonostante sia stata una gara molto chiusa. C’è stato purtroppo l’infortunio finale a causa di una giocata strana, la deviazione di Albiol è stata determinante, altrimenti il risultato non sarebbe cambiato nel finale”.

Villareal: Per come conosco Gonzalo vorrà giocare anche in Europa League anche per sfogare tutta la rabbia accumulata in questi giorni, poi non so se mister Sarri lo schiererà in campo. Higuain è comunque fiducioso per questo finale di stagione”.

Squadre che si chiudono Carpi e Juventus:  “Se analizzo le partite con CarpiJuventus, c’è stata l’idea di placare Gonzalo, così come marcare InsigneCallejon. La Juventus ha vinto la partita, le faccio i miei complimenti, anche se poteva fare meglio, impostarla in maniera diversa. Adesso sta a noi lottare, a testa alta, forti della prestazione dello Juventus Stadium, che al di là del risultato, è stata di qualità”.

Higuain può migliorare ancora? “Certo che può migliorare, la nostra famiglia è sempre abituata a superare degli ostacoli. E’ contento, dipenderà molto da lui, ma anche dalla squadra. Quest’anno si può arrivare lontano, l’idea di calcio è propositiva, cosa che in passato non c’è stata”.

Mercato:“Non è il momento di parlare di intrecci di mercato, l’attenzione è completa verso il campionato e l’Europa League. Come tifoso del Napoli spero che possiamo vincere il campionato”.

Scarpa d’Oro “Sarebbe un gran premio, ma è molto difficile vincerlo in Italia, dove le difese sono molto più chiuse rispetto agli altri campionati europei”.

Mammana? “E’ un giocatore nato nel settore giocatore del River Plate, ha una tecnica rilevante ed è molto veloce, ha 19 anni e secondo me ha margini di miglioramento impressionanti. Se avrà la fortuna di arrivare in una big europea, potrà davvero sfondare. Non ho sentito il presidente De Laurentiis, ma il ragazzo merita i grandi palcoscenici”.