IL FIATO DEL NAPOLI SUL COLLO DELLE ROMANE

    Il Napoli non si ferma più.

     Di: giuseppe Libertino
     
    Più gioia o rabbia per l’inarrestabile forza degli azzurri messa in scena nell’ultimo mese?
    Sarà evoluzione per via del discorso ‘semina-raccolta’ di mister Benitez? Orgoglio causa ritiro? Oppure gli attaccanti aspettavano la primavera per asfaltare tutti gli avversari?
    Quei quattro-cinque in attacco sono una macchina da guerra, la difesa e il centrocampo non sono disattenti come un tempo.
    Éder in collaborazione con Albiol stuzzicano il cane che morde. Ci pensano la coppia Gabbiadini – Higuain e la squadra super-offensiva schierata da Rafa a calmare la buona Samp del primo tempo vista al San Paolo, inebriata in mattinata dal panorama mozzafiato del Golfo.
    Insigne, dirompente, mette la ciliegina azzurra sulla torta confezionata da Benitez nella ripresa. Gonzalo Higuaín al 15 esimo gol in campionato chiude i giochi. Ora le romane sono davvero terrorizzate dal Napoli dopo i passi falsi con l’Inter ed il Chievo. 59 Lazio, 58 Roma, 56 Napoli. Ci saranno il derby di Roma, Juventus-Napoli e Napoli-Lazio: la lotta per il secondo posto è avvincente. Con 18 punti in palio, la partecipazione diretta alla Champions League e un mucchio di soldi.
    Chi molla è perduto. E chi ha bistrattato il mister spagnolo da un pezzo, cambierà giudizio dovesse Don Rafè consegnare alla bacheca partenopea la coppa uefa e il secondo posto in campionato?