Marek Hamsik è a una rete da Maradona (80-81): ecco il confronto

    E tra lui e il Pibe (miglior bomber della storia) ci sono in assoluto 19 gol di differenza

    Il confronto: Hamsik due  gol per battere Diego

    confronto-hamsik-maradona

    Hamsik  in campionato, ad un’unghia da Maradona, 80 reti lui contro le ottantuno del pibe de oro, e siamo quasi al paradosso: ma è successo, e non c’è nulla di alterato, perché non si rappresenta «il confronto» tra un essere umano edun padreterno calcistico.

    Antonio Giordano sulle pagine del Corriere dello sport, confronta i due big del Napoli

    Il confronto:

     Hamsik è anche (appena) a diciannove gol dal Maradona di tutti i tempi, perché l’orizzonte con vista da Marekiaro, quello che comprende anche le reti nelle altre manifestazioni, apre una finestrona che allarga la gioia a dismisura: dicono gli almanacchi, custodi di ciò ch’è stato il Napoli in questi novanta anni di vita, che Sua Maestà Diego sia arrivato a 115, che Attila Sallustro si è fermato a 107, Edinson Cavani a 104, Vojak a
    103 ed Altafini che rimane ad un passo, a 97.

    Hamsik si è ritrovato a lungo con un gol in più, perché gli era stato riconosciuta la rete in un Napoli- Fiorentina del 2012 (2 settembre per la precisione) poi «derubricata» in autogol di Borja Valero.

    Nove anni
    per scoprire d’essere arrivato nei pressi di Diego, il più grande di tutti i tempi, poterlo sfiorare, certo affiancare, persino superare, lasciano il segno, creano impazienza, fanno di Hamsik un bambino con gli occhi da grande. «Non vedo l’ora di segnare il centesimo gol con questa maglia»