Il comunicato della Curva A e l’ipocrisia della stampa locale

    La Curva A  ha emesso un comunicato nel quale  smentivano di essere andati a Dimaro

    Di: Francesco Pollasto

    Ormai alcuni media locali non sanno nemmeno più cosa sia la vergogna e  si dimostrano pronti anche a strumentalizzare la realtà, pur d’immolarla sull’altare del clic dominante. A quale squallore si sia giunti lo ha dimostrato il tristemente, il  comunicato della Curva A.

    A Dimaro, pensano  a farsi i selfie con i giocatori e con il presidente che solo poche settimane prima li aveva messi alla porta, e non hanno esitato  un attimo a definire ultras, 4 tifosi a petto nudo, ma  qualcuno ha osato di piu’, spiegando che ADL ritardava il suo arrivo per paura .

    Stamattina come se nulla fosse pubblicano il comunicato della Curva a, come se la cosa non li riguardasse!

    Dopo le esclusive multiple! (ogni sito ha fatto la stessa intervista e ha titolato esclusiva!) i selfie! e le magliette sudate! ci voleva anche la figura sugli ultras!

    Le semplificazioni fanno male, ma quando diventano mistificazioni fanno ancora peggio.

    “Ancora una volta mi vedo costretto, a dichiarare la mia stima e il mio supporto, a quei pochi professionisti, che ogni giorno si dedicano anima e corpo, a questa professione, che in mano a certi personaggi, sta diventando peggio di una barzelletta.”