Il Calcio è odio: distrutta la lapide per Ciro

    lapide per ciro Il Calcio è odio non amore.

    La lapide per Ciro cancellata dalla munnezza degli Ultras

    Il Calcio è odio non amore se si vuole cancellare dalla memoria un ragazzo morto da eroe.

    Certi tifosi romanisti ormai sono solo la brutta copia di quelli che una volta erano la seconda tifoseria d’Italia per appartenenza e gioia di tifare, erano la tifoseria più bello dopo il Napoli.

    Solo gente malata poteva imbrattare la lapide in memoria del ragazzo napoletano con un rosso che richiama alla memoria il sangue versato dal giovane.

    Nonostante tutto Mamma Antonella perdona, predica amore:non va fatto assolutamente di erba un fascio….chi ha fatto cio’ e’ semplicemente un essere ignobile senza cuore e senza anima come d’altronde chi l’ha sparato!!
    Sicuramente non e’ colpa di chi veste o porta colore e bandiera diversa che sia Romano Napoletano Milanese ecc….non vuol dire che sono tutti mostri”!

    Mentre il mondo dei tifosi, indica nei romanisti la MUNNEZZA  degli ultras. Gli ultras hanno ideali e coerenza questi hanno solo la merda in testa e una vigliaccheria che non ha uguali in Italia e forse in Europa. Il Calcio è odio non amore.

    Ecco cosa scrive L’associazione Ciro vive su facebook