il 7 marzo del 1982 il Cesena con­duceva 2-­0 e quell’incredibile parziale ispirò Massimo Troisi

SCUSATE IL RITARDO Il Cesena evoca ricordi dolci:

nella sto­ria, solo una volta in coppa Ita­lia gli azzurri hanno perso in Romagna (ma poi il risultato fu ribaltato a tavolino).

Ma fa an­che tremare e sorridere: il 7 marzo del 1982 il Cesena con­duceva 2­-0 al San Paolo dopo tredici minuti di gioco (la parti­ta finì 2-­2) e quell’incredibile parziale ispirò Massimo Troisi per una indimenticabile scena nel film «Scusate il ritardo»* con Teresa De Sio.

Il Napoli invecuole arrivare puntuale al­l’appuntamento con la prima vittoria del 2015. La rosa numericamente è stata completata e qua­litativamente è valida per centrare, almeno, il terzo posto. Sotto ilprofilo mentale, invece, occorre fare il definitivo salto di qualità. In pratica, gio­care a Cesena come a Doha. So­lo in questo modo, arriverà il salto di qualità tanto atteso dai tifosi.

*Curiosita’– Nel film (e non solo in questo) è presente la sua passione per il calcio: Troisi non esita a mettere in crisi il suo rapporto con Anna pur di ascoltare Tutto il calcio minuto per minuto. Dopo questo film Massimo intensifica la sua attività calcistica anche nella squadra degli attori, dove gioca come centroavanti. Neanche il cardiologo che gli fa capire il rischio che lo sforzo può produrre riesce a farlo rinunciare. I suoi amici attori in campo cercano di non dargli palle lunghe per non farlo correre troppo.