I 10 calciatori più veloci al Mondo secondo la Fifa

     

    ECCO LA CLASSIFICA DEI DIECI GIOCATORI PIU’ VELOCI DEL MONDO SECONDO LA FIFA

    Al 10° posto:  

    Alexis Sanchez (Barcellona) 30,1 km/h

    Unico nella top ten ad aver militato in Italia, all’Udinese: difficile scordare le sue veloci sgroppate in contropiede. Nella sua ultima stagione nel nostro Paese mise a segno 12 gol e contribuì a portare la squadra friulana in Champions League. Passa al Barcellona, dove gioca tuttora, nel 2011 per quasi 40 milioni di euro.

     

    Al 9° posto:  

    Arjen Robben ( Bayern Monaco) 30,7 km/h

    Quasi un’ala vecchio stampo, se non fosse per la propensione ad accentrarsi e cercare il tiro. Trascinatore dell’ultimo Bayern Monaco “vincitutto” della passata stagione, si è finalmente scrollato di dosso l’etichetta di calciatore non decisivo nelle gare che contano, segnando il gol-vittoria nella finale di Champions contro il Borussia Dortmund.

     

    Al 8° posto:  

    Franck Ribery (Bayern Monaco) 30,7 km/h

    Curioso che i due calciatori più rappresentativi del Bayern siano accomunati anche in questa classifica: la velocità massima raggiunta dai due è la medesima. Pure per il Francese la consacrazione è arrivata nel 2013, ma non gli è bastata per conquistare il Pallone d’Oro. Solo terzo posto per lui, e delusione palpabile, alle spalle dei “mostri sacri” Ronaldo e Messi.

     

    Al 7° posto:  

    Wayne Rooney (Manchester United) 32,1 km/h

    La sua stella si è un po’ affievolita nelle ultime stagioni, ma la velocità rimane di tutto riguardo. Il suo Manchester United non sta attraversando un momento felice e pure lui ne risente. Tuttavia continua ad essere molto apprezzato: nello scorso mercato estivo Mourinho insistette non poco per portarlo al Chelsea.

     

    Al 6° posto:  

    Leo Messi (Barcellona) 32,5 km/h

    La sua posizione dimostra, una volta di più, che nel calcio la velocità non fa il campione, però può servire, soprattutto se accompagnata da una capacità di saltare l’uomo fuori dal comune. Il più forte dell’epoca recente, nell’olimpo dei più grandi anche se gli manca la consacrazione definitiva con la Nazionale. Per una volta è lontano dal gradino più alto di una classifica e anche dal podio, ma se ne farà una ragione abbastanza in fretta

     

    Al 5° posto:  

    Cristiano Ronaldo (Real Madrid) 33,6 km/h

    Soltanto quinto CR7, ma si toglie la soddisfazione di stare davanti al suo rivale per eccellenza. Nell’annata per lui più avara di trionfi a livello di squadra, porta a casa il Pallone d’Oro grazie alla pioggia di gol segnati in Liga, in Champions e con il Portogallo trascinato ai Mondiali con 4 reti nel duplice confronto con la Svezia. Ad accomunarlo, ancora una volta, a Messi il prossimo mondiale in Brasile: quella Coppa renderebbe perfetta la carriera di entrambi.

     

    Al 4° posto:  

    Aaron Lennon (Tottenham Hotspurs) 33,8 km/h

    Ala pura e bandiera del Tottenham, dove gioca da quasi una decade. Al contrario dei giocatori che si è messo alle spalle in questa speciale classifica, il fiuto del gol non è nelle sue corde. Veloce, abile a saltare l’uomo e a crossare: sembra la tipica ala inglese degli anni ’70 trapiantata nel nuovo millennio. I tifosi del Milan lo ricorderanno: fu suo l’assist per il gol che costò ai rossoneri l’eliminazione dalla Champions nel 2011.

    Al 3° posto:  

    Gareth Bale (Real Madrid) 34,7 km/h

    “Mister 100 milioni”, ovvero il giocatore più pagato nella storia del calcio. Il suo passaggio al Real Madrid, la scorsa estate, ha ritoccato il record dei trasferimenti più costosi nel mondo del pallone. Pure lui ala all’antica e pure lui al Tottenham per diversi anni, a formare con Lennon la coppia di esterni più veloce d’Europa. Evidentemente gli “Spurs” hanno un debole per i giocatori super-veloci. Altra singolare coincidenza: come il compagno, anche Bale si mise in mostra a San Siro, rifilando una tripletta all’Inter nel 2010.

     

    Al 2° posto:  

    Antonio Valencia (Manchester United) 35,2 km/h

    Ala destra del Manchester United, arrivato alla corte di Ferguson nel 2009 per sostituire Cristiano Ronaldo, appena passato al Real. Difficile, quasi impossibile, che potesse ripetere le gesta del Portoghese: molti meno gol, è un esterno abile ma decisamente lontano dagli standard di CR7. In una sfida di pura velocità, però, lo batterebbe.

     

    Al 1° posto:  

    Theo Walcott (Arsenal) 35,7 km/h

    È lui, attualmente, il giocatore più veloce in Europa. I primi quattro di questa graduatoria, curiosamente, militano o hanno militato in Inghilterra, Campionato in cui le doti atletiche e di resistenza la fanno da padrone; lui è la freccia dell’Arsenal, campione non solo di velocità ma anche di precocità, sia nei club che nella Nazionale inglese. Non è un vero e proprio bomber, anche se non gli dispiace puntare dritto verso la porta. La sua stagione, però, è finita un mese fa: rottura del legamento crociato.