Higuain-Callejon, il cielo è azzurro

Il Pipita nel primo tempo, lo spagnolo nel finale: netta vittoria del Napoli, che in mezzo prende anche due traverse. Azzurri a -4 da Juventus e Roma.

Festa totale al San Paolo per il Napoli, che asfalta sul piano del gioco la Roma di Garcia, rifilandole ben due goal, uno per tempo. Pronti via, rete di Higuain, quindi l’ottavo centro di Callejon in campionato. Il tutto nel primo incontro tra le due compagini dopo la tragedia Ciro Esposito.

SORPRESE KEITA E INSIGNE – Garcia rivoluziona la Roma rispetto alla vittoria contro il Cesena, inserendo sei volti nuovi dall’inizio. Dall’altra parte Rafa Benitez preferisce Jorginho ad Inler e Insigne a Mertens.

BUONANOTTE ROMA – Il Napoli, in completo di jeans, parte subito a mille: dopo una manciata di secondi Maggio tenta il cross, trovando l’intervento di De Santis. Al 1’ Ghoulam riceve e serve in area: la palla finisce in rete dopo la deviazione di un attaccante, ma il gioco è fermo. Ma è solo il preludio al vantaggio del Napoli: è il 2’ minuto quando Higuain sfrutta un tiro deviato di Insigne e con una sforbiciata al volo mette subito in ginocchio la Roma.

Cinque minuti più tardi è di nuovo il guardalinee a fermare un Callejon lanciassimo, che calcia comunque alto. È comunque solo Napoli, anche al 10’, quando Insigne, con un tiro a giro, impensierisce e non poco, De Sanctis. Due minuti più tardi, gli uomini di Benitez vanno ancora vicini al raddoppio, con Callejon che colpisce l’incrocio.

IL NAPOLI RAGIONA, LA ROMA PROVA A RIALZARSI – Prova a farsi vedere anche la Roma, al 16’ con Torosidis. Il greco, servito alla grande da Pjanic, spara un tiro troppo debole per impensierire Rafael. Ma è comunque il Napoli a fare la partita, la Roma sbaglia molti passaggi e cross e non sembra essere davvero mai in grado di impensierire Rafael & co. Il Napoli invece aspetta fiducioso il momento adatto per infilare gli avversi: al 41’ Hamsik serve Callejon che in scivolata manca lo specchio. 

INSIGNE SCATENATO – Il finire del primo tempo sembra l’inizio di partita: nel giro di 40 secondi il Napoli va vicino al goal per tre volte, con Insigne che serve Higuain splendidamente. L’attaccante argentino perde l’occasione di infilare De Sanctis, serve allora Hamsik e colpisce il palo. Callejon, infule, dalla destra, impensierisce il portiere giallorosso che, con la complicità di Torosidis manda in corner.

LA CHIUDE CALLEJON – Il secondo tempo è molto più spento del primo, tanto che la prima vera occasione è al 58’, e porta la firma di Florenzi, che occupa del temporaneo infortunio di Maggio per attaccare la profondità e concludere a rete, trovando però la respinta di De Sanctis. Al 63’ il Napoli ha la possibilità di chiudere il match: Koulibaly va sulla corsia destra, serve Callejon che con uno scavato super De Sanctis, ma Nainggolan salva sulla linea.

Al 71’ è Manolas ad impensierire il proprio portiere, con una deviazione infelice che rasenta il palo. All’84’ Callejon mette il sigillo alla partita: la Roma perde il pallone a centrocampo, riceve Higuain che mette in mezzo per lo spagnolo, il quale sigla il nono goal stagionale. I giallorossi tornano così nella Capitale con due goal sul groppone, ora non resta che sperare in un passo falso della Juve per gli uomini di Garcia.