Hamsik rialza la cresta, si comincia a vedere il Napoli

Il Mattino: riscatto Hamsik gol e assist in casa sua

 

BRATISLAVA. Seconda vittoria in Europa League dopo quella all’esordio sullo Sparta Praga. E secondo successo consecutivo dopo quello con il assuolo.

Il Napoli contro lo Slovan Bratislava conferma segnali di crescita soprattutto come equilibrio tattico e compattezza, dà continuità ai risultati e si gode il primato solitario nelgirone europeo.

L’Europa League non è laChampions ma le notti europee fanno sempre un certo effetto el ‘impatto degli azzurri di Rafa, in maglia jeans, sulla partita è quello giusto a livello di attenzione e dappli-cazione.

Benitez cambia sei azzurri rispetto allatrasferta di Sassuolo. In difesa sono diversi gli esterni, Maggio e Ghoulam, a centrocampo torna Inler,ancora nonalmassimo,e inattacco cambia tutto intorno ad Hamsik: De Guzman titolare per la primavolta a destra, asinistra rientra Mertens e in attacco c’è Zapata. ù

Tante novità e la più bella notizia di un equilibrio di squadra immutato e non solo per l’inconsistenza delloSlovan.

L’idea di gioco è assimilata anche dagli altri pur se la velocità di manovra non è elevata e si potrebbero sfruttare di più lefasce.

Soffre soprattutto De Guzman che tra l’altro per caratteristiche tende più ada ccentrarsi, l’olandese arriva più volte al tiro ma non sfrutta al meglio le chances.

Esce dopo un’ora per far posto a Callejon che firma l’ennesima presenza con Benitez e si conferma in crescita di condizione.