Hamsik: “Sono orgoglioso e felice di essere qui! Col Chievo vogliamo vincere!”

Marek a Radio Kiss Kiss: il Presidente ci ha dato tanta carica, abbiamo un gruppo unito e forte che puo’ vincere


 

Con il Chievo partita importante, vogliamo esordire in campionato al San Paolo con una vittoria”. Marek Hamsik ai microfoni di Radio Kiss Kiss lancia la carica per il debutto in Serie A al San Paolo.

Il capitano azzurro proprio con il Chievo segnò la sua ultima doppietta in campionato a Verona…

Sì, speriamo di poter ottenere un altro risultato positivo domenica in casa. Negli ultimi anni il Chievo ci ha sempre messo in difficoltà al San Paolo e sappiamo che è una squadra insidiosa. Molto dipenderà da noi, dal nostro atteggiamento. Dobbiamo avere convinzione e mentalità per conquistare il secondo successo in campionato”.

Carattere e mentalità si sono viste tutte nella prima a Marassi:Per noi è stato un successo fondamentale perché lo abbiamo cercato con tutte le forze anche per riscattarci dalla sfida col Bilbao. Aver segnato nel finale ha dimostrato che abbiamo forza e convinzione nei nostri mezzi”.

Bello anche l’abbraccio al gol di De Guzman:Il gruppo è unito, anche i giocatori in panchina sono entrati in campo per esultare. Ma su questo non ho mai avuto dubbi perché questa è una squadra compatta con una rosa solida che può competere con tutti”.

De Laurentiis, che oggi ha seguito l’allenamento, ha sempre detto di credere allo scudetto:Sì, il Presidente ci dà sempre grande carica e il suo arrivo è importante perché ci trasmette tanta energia. Noi sappiamo che qui c’è una rosa di alto livello. Il Napoli può arrivare lontano, vogliamo lottare per vincere e crediamo nella nostra forza. Daremo il massimo sempre, ma ora pensiamo al Chievo che per noi è un match importantissimo”.

Sei da 8 anni a Napoli, ti senti l’emblema di questa crescita dell’Era De Laurentiis?Sono orgoglioso e felice di essere qui da parecchie stagioni. Ho visto crescere anno dopo anno la squadra e oggi siamo ad altissimi livelli. Sono felice a Napoli e mi piacerebbe essere ancora in azzurro per tanti anni”.    

Fonte:SSCNapoli