Goal.com: “Maradona-Palestina, è tutto vero: trattativa in corso, attesa una decisione”

     

    Diego Maradona e la Federcalcio palestinese stanno trattando. Potrebbe essere il Pibe il prossimo ct della nazionale, la svolta è dietro l’angolo.


     

    Potrebbe davvero essere Diego Armando Maradona il prossimo commissario tecnico della Palestina. Quelle che sembravano soltanto semplici indiscrezioni nascondono invece una realtà, e cioè che le parti stanno trattando per l’eventuale approdo del Pibe de Oro sulla panchina della nazionale locale.

    Le fonti consultate dal portale ‘ilfattoquotidiano.it’ riferiscono di alcune difficoltà nei negoziati, che comunque sono in piedi e potrebbero portare già in serata ad una decisione definitiva, in una direzione o nell’altra. Maradona ct della Palestina: si deciderà tutto nelle prossime ore.

    La nazionale palestinese è attesa dalla sua prima partecipazione alla Coppa d’Asia, in programma in Australia a gennaio prossimo, e per questo ha deciso di assicurarsi un nome di prim’ordine per la panchina. Il curriculum del Maradona allenatore, va detto, non è certo eccezionale, ma ciò non sembra un problema per i vertici della Federcalcio locale.

    Dieguito, al momento, è il principale candidato per la sostituzione di Jamal Mahmoud, dimessosi nel mese scorso per motivi personali. E’ nota pubblicamente la simpatia di Maradona per la causa della Palestina. Probabimente è questa una delle cause che hanno spinto i vertici federali ad avvicinare l’argentino.

    Nel 2012 Maradona si fece riprendere da una telecamera con una kefiah al collo, gridando “Viva la Palestina”, mentre in seguito, ai tempi dell’Al-Wasl, dichiarò esplicitamente di ritenersi “il sostenitore numero uno del popolo palestinese”. La nazionale mediorientale, che sarà impegnata nel gruppo D della prossima Coppa d’Asia assieme a Giappone, Iraq e Giordania, attende ora una risposta da parte del Pibe.

    Goal.com