IL MATTINO: Gli agenti di Insigne attendono il rinnovo. Intesa ancora distante

Gli agenti di Insigne attendono il rinnovo. Intesa ancora distante

Gli agenti  di Insigne attendono il rinnovo, ma la chiamata del club non arriva

Gli agenti  di Insigne attendono il rinnovo. Intesa ancora distante. Il napoletano lontano dalla migliore condizione a differenza di Mertens che è stato decisivo in campionato e Champions.

[mks_social icon=”twitter” size=”48″ style=”circle” url=”https://twitter.com/napoletanosinas” target=”_self”]

L’unico attaccante di Sarri a non avere ancora segnato, il digiuno è proseguito anche contro l’Atalanta:un’altra giornata negativa a Bergamo, Insigne lontano parente dell’attaccante rapido e incisivo che l’anno scorso fece spesso e volentieri la differenza. Un problema legato alla condizione atletica innanzitutto: settembre è sempre un mese complicato per l’attaccante di Frattamaggiore, in questa stagione i problemi sono stati ancora maggiori perché ha svolto solo cinque giorni di preparazione vera e propria in Trentino, conseguenza degli Europei in Francia con l’Italia.

Insigne che è considerato un punto fermo dal club azzurro, come ribadito più volte dal presidente De Laurentiis, deve, però, ancora definire il suo rinnovo contrattuale:il discorso è slittato dopo un primo contatto tra gli agenti e il presidente azzurro a luglio nel ritiro a Dimaro. Se ne riparlerà più avanti mentre in questa fase sono arrivati gli annunci dei rinnovi di  Koulibaly  e Albiol, dopo quelli precedenti di Callejon e Hamsik e sono in arrivo quelli di Hysaj, Mertens e Ghoulam.

I suoi agenti Antonio Ottaiano, Fabio Andreotti e Franco Della Monica  chiedono di parlare con il presidente De Laurentiis, ma dalla società per ora non arrivano segnali in tal senso. La testa di Lorenzo , però, è solo al campo. «Non sto pensando al rinnovo, il mio desiderio è di rimanere a Napoli», ha già chiarito pubblicamente Insigne dopo la vittoria sul Bologna, quella del suo secondo assist consecutivo a Callejon