Giovedì ricomincia l’Europa League e la Uefa celebra il maestro Benitez!

    Giovedì 19 riparte l’Europa League e per celebrare l’inizio dei sedicesimi, il sito della UEFA celebra l’allenatore spagnolo che potrebbe diventare il secondo tecnico, dopo Giovanni Trapattoni, ad aver vinto la Coppa UEFA o la UEFA Europa League per la terza volta.

    Se per la UEFA, Rafa è il “maestro” in Italia c’è ancora chi lo critica. Allenatori falliti e psuedo giornalisti che criticano i suoi metodi e le sue scelte. Per qualcuno la sconfitta di Palermo è giunta per colpa della formazione scelta da Benitez. La prima sconfitta dopo due mesi ha liberato i pescecani, che nonostante i pareggi di Roma e Juve, devono per forza remare contro la squadra del tecnico spagnolo.

    Se gli altri perdono è stanchezza, se sono gli azzurri a sbagliare si tratta di errori e carenze imperdonabili. I problemi del Napoli li conosciamo, ma nonostante questo Benitez è riuscito a trovare un equilibro, che ha portato ad una lunga striscia positiva. Vittorie ottenute ruotando la rosa, cosa sconosciuta al vecchio Napoli e anche alle altre squadre di A, che senza i titolarissimi, sfiniti o acciaccati, faticano e non poco. Si bada ai punti di differenza, ma non alle piccole cose che fanno la differenza.

    E mentre qualcuno osa ancora dire: “poteva fare così, doveva cambiare questo, doveva sostituire, ecc…” Don Rafè insegna calcio, lezioni che in Italia non sanno apprezzare, ma che all’estero non finiscono mai di apprezzare.