CORRIERE – Ghoulam impegnato nella Coppa d’Africa, il Napoli pensa ad Arbeloa

 

Ghoulam corre e stringe i denti: a breve ci sarà la Coppa d’Africa. La società azzurra attiva i radar…


 

Faouzi Ghoulam corre e stringe denti. La frattura al braccio sinistro rimediata al San Mames, in Champions, è una ferita nella ferita, però ora basta con i rimpianti e i cattivi pensieri: il futuro è azzurro e anche verde. E’ lo Sparta Praga, tanto per cominciare, e poi la Coppa d’Africa in prospettiva: perché se è vero che in questi giorni i suoi compagni d’Algeria sono impegnati nelle qualificazioni senza di lui, lo è altrettanto che a gennaio Ghoulam dovrebbe raggiungerli e sparire per un mesetto. Sì, a meno di clamorosi ribaltoni, i suoi saranno in prima fila a giocarsi la coppa del continente nero: e il Napoli, a quel punto, potrebbe aver già dato uno sguardo al mercato dei mancini.

 

E allora, la strategia. E dunque i prodromi di un piano da sviluppare e magari attuare, fermo restando l’analisi imprescindibile di un paio di fattori: se in campo le cose andranno in un certo modo, e se il club deciderà di cautelarsi nel corso della lunga esperienza africana di Ghoulam, il mercato di gennaio potrebbe anche regalare un colpo a sinistra. Un colpo da studiare al volo. Lo impongono le date della kermesse: dal 17 gennaio all’8 febbraio 2015, senza contare raduni e ritiri di preparazione. Una bella grana, per le società: radar attivati.

 

Cosa accadrà? Beh, difficile, davvero molto difficile anticipare e immaginare, però una voce continua a incalzare dalla Spagna senza soluzione di continuità. E’ un leit-motiv, una filastrocca iberica mandata giù a memoria che, nelle tre sessioni di mercato trascorse da quando è Rafa il boss, non è mai diventata una realtà. Però s’insiste: Alvaro Arbeloa nel mirino azzurro in vista della finestra di gennaio. Sì, il 31enne mancino del Real Madrid, nonché altro alfiere della scuderia di Manuel Garcia Quilon, è stato accostato al Napoli per l’ennesima volta in un anno e poco più. Lo riferisce il Corriere dello Sport.