Genoa-Napoli 0-0: un pareggio ama’t’o con un gran San Reina!

    Come lo scorso anno, partita amara per il Napoli a Marassi. 
    Gli azzurri, trovano in campo un Genoa attento e cattivo sui nostri centrocampisti che sono andati in grande difficoltà nel costruire il nostro gioco. Bloccare Jorginho e Hamsik è l’obbiettivo vitale degli avversari.

    Eppure le sue occasioni il Napoli le ha avute, ma imprecisione ed egoismo hanno dominato i nostri azzurri. Nel finale, pur di vincerla la stavamo per perdere, ma il riscatto di un criticatissimo Reina, per gli errori nelle scorse giornate,  hanno innescato un super Pepe. Questa volta il portierone spagnolo ha blindato la sua porta. Quindi la prossima volta prima di parlare male di Pepe contate fino a 3.

    A farla da padrone, però, con un errore colossale (e altri grandi) è il solito arbitro Damato. Che quando vede azzurro non vede l’ora di dare il peggio di se. Ci riesce subito all’8′ minuto del primo tempo, con un evidente fallo di mano in area di rigore, di Ocampos. In pratica il giocatore del Genoa si culla tra le braccia, la palla, a due metri da Damato. Erano lui e l’arbitro di Barletta, che forse oltre ad avere ovvi problemi di vista (unica soluzione) ha anche problem di giudizio, quando affronta il Napoli. 

    Se non ha dato questo rigore, non c’è da meravigliarsi se non poi non ha dato quello sull’evidente trattenuta a Milik. Diciamocelo se non ci hanno mai dato  rigori quando c’era Higuain, perché lo dovrebbero fare ora con Armadius? Siete troppo positivi cari tifosi azzurri.
    A parte gli altri errori, che per il resto d’Italia non hanno importanza, perché la Juve ha tornato ad avere il primato nel campionato.

    Nel nostro destino la lotta con arbitri e non è scritto!

    Quindi ora bisogna restare uniti e concentrarsi sul Chievo che come sempre venderà cara la pelle al San Paolo.

    Aimè il presidente De Laurentiis continua nella sua politica anti “popolo” e anche contro i veronesi le curve sono a 25 euro. Peccato che in un match così ostico ci siano pochi tifosi.

    Che Adl abbia lo stesso problema di vista di Damato?