Gennaro Sardo… “Vedi Napoli e poi…Segni!”

     

    Gennaro Sardo segnato per due volte al Napoli: nel febbraio 2011 (Chievo-Napoli, 2-0), e più di recente il 26 gennaio 2014 (al San Paolo 1-1,)


     

    Come riporta il Corriere dello Sport, vedi il Napoli e poi…segni. Può capitare anche questo a chi è cresciuto con il colore azzurro nel cuore. Quel colore che continua ad essere il preferito di Gennaro Sardo, puteolano doc ma, seppur nel suo piccolo, una sorta di “core ingrato”. Vedi il Napoli e poi punti la porta a tutti i costi. E ti va anche di lusso, per ben due volte su sette (tante le reti messe a segno nelle quasi sei annate col Chievo). Pare averci preso gusto lo spilungone terzino destro della Corini-band, che domenica vorrebbe essere nell’undici titolare a tutti i costi. Tanto per non perdere quella fastidiosa (per i partenopei) abitudine di cercare la porta azzurra. Lui che ama svariare su tutta la corsia per poi far partire d’improvviso sventole micidiali. Così ha segnato per due volte al Napoli: nel febbraio 2011 (Chievo-Napoli, 2-0), e più di recente il 26 gennaio 2014 (al San Paolo 1-1, pareggio di Albiol in extremis). Riproponendosi sempre di non esultare in caso di segnatura (ribadendolo anche al tecnico), ma non riuscendo poi a mantenere l’impegno. Travolto dall’emozione, ma più da incontenibile entusiasta che da “traditore”.