La Gazzetta dello Sport: “Benitez esempio di professionalità”

 

L’edizione odierna de La Gazzetta dello Sport esalta le doti di perfezionista di Rafa Benitez, esempio di professionalità

 

Si è risentito Benitez con chi ha messo in dubbio la sua professionalità. Che sia un perfezionista è garantito, che sia il primo ad arrivare e l’ultimo ad andar via dal centro sportivo del Napoli è un dato di fatto (e non solo perché vive nell’albergo adiacente i campi di allenamento). Tuttavia, i suoi metodi sono sempre stati «british»: tanto lavoro con il pallone, poche doppie sedute e pochissimi ritiri. Quando è andato via per una settimana a settembre, però, ha ugualmente stupito tutti.

 

Era il momento più difficile della sua gestione con il Napoli appena eliminato dalla Champions, ma lui non aveva rinunciato al viaggio in Inghilterra. Una volta tornato ha racimolato solo un punto in tre partite contro Chievo, Udinese e Palermo. Così, dopo il pari con i rosanero anche Benitez è cambiato: ha annullato il consueto giorno di riposo per la squadra, ha tenuto un lungo discorso motivazionale nello spogliatoio e poi si è dedicato a qualche colloquio individuale per capire i motivi di una crisi che stava per deflagrare.