La Gazzetta: “Napoli un grande cuore ma Massa lo aiuta”

 

Tanta determinazione e un cuore grande così

 

Il Napoli (privo di Hamisk e Britos, febbricitanti) si porta a meno quattro dalla zona Champions League. Può rasserenarsi, Rafa Benitez, che ha ottenuto la terza vittoria consecutiva tra campionato (Sassuolo e Torino) ed Europa League (Slovan Bratislava). Il rumore dei nemici si allontana e lui può ritornare a sorridere.

A restituirgli il buon umore ha contribuito anche il signor Massa di Imperia che prima ha ignorato un fallo di Albiol su Quagliarella, ammonito per simulazione, e poi ha sorvolato su un fallo di mano, evidente, di Zuniga nei minuti di recupero.

A nulla sono valse le proteste del Torino che sono continuate anche al fischio finale, tanto che lo stesso direttore di gara ha espulso El Kaddouri che ha continuato a chiedere spiegazioni sulla mancata concessione del calcio di rigore. Il Napoli, in ogni modo, l’ha meritata la vittoria, sia per le tante occasioni da gol create, sia per la determinazione con la quale ha cercato e voluto questi tre punti.

Di contro, c’è la rabbia di Giampiero Ventura che nel dopopartita è apparso abbastanza contrariato per gli errori commessi dai suoi giocatori e dall’arbitro.