la gazzetta: I tifosi al Duomo “Presidente, compraci qualche campione a gennaio!”.

De Laurentiis al miracolo di San Gennaro. I tifosi: “Compra qualcuno!”

Il presidente era presente alla cerimonia in Duomo e anche in questa occasione una parte dei sostenitori azzurri hanno fatto sentire il loro disappunto per un mercato “non all’altezza”. Il cardinale Sepe ha confermato la liquefazione del sangue

C’era anche Aurelio De Laurentiis nel Duomo in cui si sono riuniti i fedeli per la festa del Santo patrono di Napoli, quando il sangue di San Gennaro si è sciolto. E anche in questa occasione non sono mancate alcune critiche al n.1 azzurro per la sua campagna acquisti estiva. A dare l’annuncio del prodigio è stato l’arcivescovo di Napoli, cardinale Crescenzio Sepe.
IL “MIRACOLO” — La liquefazione del sangue, contenuto nella teca conservata all’interno della Reale cappella del Tesoro di San Gennaro, è stata annunciata dal cardinale alle 10.12 ed è stato accolta dallo sventolio di fazzoletti bianchi e da un lungo applauso.
l’invito “Vedete il Signore quanto vuole bene a Napoli? E’ segno della sua bontà e della sua misericordia, ed è segno che San Gennaro continua a proteggere Napoli”, ha detto il cardinale Sepe. Tanti i fedeli che già dalle prime ore del mattino hanno riempito l’interno della Cattedrale così come il sagrato; presenti tra gli altri il sindaco di Napoli Luigi De Magistris. A De Laurentiis, poi, qualche tifoso del Napoli ha chiesto una sorta di miracolo sportivo: “Presidente, compraci qualche campione a gennaio!”.
Tensione — Chissà che non possa essere un segnale di disgelo nei rapporti tra la dirigenza del Napoli e i suoi sostenitori, che di recente hanno espresso il loro disappunto per i risultati della squadra, rendendo piuttosto tesi i rapporti col club. A riportare un minimo di serenità, ieri sera, è arrivata la vittoria per 3-1 in Europa League, al San Paolo, in rimonta sullo Sparta Praga.