La Gazzetta: a Breve incontro Benitez De Laurentis, per progammare il futuro

 

Il confronto tra presidente e allenatore, sulle strategie future, non potrà essere rimandato a lungo.

È pur vero che la stagione è appena iniziata, ma un club non può continuare a programmare avendo un tecnico in scadenza di contratto. Benitez non ha al-cuna fretta di rinnovare, nei suoi progetti ci sarebbe il ritor-no in Inghilterra, a fine stagio-ne, dove vive la famiglia che non s’è mai voluta trasferire a Napoli. E il rincorrersi di tante voci ha inevitabilmente gene-rato una serie di discussioni e interrogativi a cui dovranno ri-spondere gli interessati.Una si-tuazione analoga l’ha già vissu-ta, De Laurentiis, due stagioni fa, quando Mazzarri rimandò fino all’ultimo giorno utile la discussione sul rinnovo e, nel frattempo, aveva già l’accordo con Moratti per allenare l’Inter. Un atteggiamento che ferì non poco il presidente del Napoli che pur di trattenerlo gli pro-pose un triennale da 4 milioni a stagione. Ma il no di Mazzarri fu irremovibile e lui, dopo mesi di attesa, si arrese e ingaggiò Rafa Benitez.

Le esigenze dell’ambiente Napoli non co-sentono gestioni approssimate ed è necessario che il tecnico spagnolo chiarisca la propria posizione, soprattutto per non cercare equivoci all’interno dello spogliatoio. L’esperienza avrà indotto il presidente ad in-tervenire per rasserenare la squadra, per incitarla a non mollare, perché il suo progetto non subirà variazioni, nono-stante l’eliminazione dalla Champions. Lui ha dimostrato di avere le idee ben chiare, anche se possono non piacere alla stragrande maggioranza dei ti-osi. Ma, quantomeno, le ha. Sul suo futuro, invece, Benitez non si è voluto pronunciare, la-sciando intendere che sul pro-getto del club nutre più per-plessità che certezze.