La Gazzetta : 6.300 abbonamenti, mai così pochi dal ritorno in A

    I dubbi di Napoli 6.300 abbonamenti, mai così pochi dal ritorno in A

    Niente botti così i tifosi si allontanano

     

     

    [su_dropcap]P[/su_dropcap]er i tifosi è Benitez  la garanzia del progetto e forse non a caso, vedendolo poco coinvolto in prospettiva futura, non sono corsi a fare l’abbonamento. Anzi, il dato attuale (6.300 tessere vendu-te) è il più basso dell’era De Laurentiis, lontano quasi 8.000 tessere da quello dello scorso anno.

    Per la prima volta negli ultimi dieci anni si rischia di non superare la soglia dei 10.000 «fedelissimi» (il record negativo risale al 2001 con 3.395 tessere). Eppure, i prezzi sono gli stessi da quattro anni a questa parte e il Napoli ha lan-ciato una simpatica iniziativa: carnet a prezzo ridotto anche per gli Over 65. In realtà, molti tifosi erano pronti a sottoscri-vere l’abbonamento in caso di accesso ai gironi di Champions.

    Avere la prelazione sui biglietti delle partite interna-zionali rappresentava uno stimolo non da poco a rinnovare il proprio abbonamento o ad acquistarne uno.

    Dunque, il k.o. di Bilbao non ha portato solo una mancanza di introiti nelle casse del club, ma ha pure generato diffidenza nel tifo.