Gazz: San Siro doveva essere il suo stadio, prima con la maglia dell’Inter e poi con quella del Milan.

Marek sulla scena nello stadio che per due volte poteva essere suo.

Il trequartista seguito dall’Inter e corteggiato dal Milan non ha ancora segnato in campionato Forse anche per come lo sta utilizzando Benitez

 

San Siro doveva essere il suo stadio, prima con la maglia dell’Inter e poi con quella del Milan.

Invece, Marek Hamsik ci ha giocato 16 volte (le prime due con il Brescia) segnando solo un gol e domani ci tornerà ancora vestito d’azzurro.

Aneddoti e gol È una storia da ripercorrere tutta d’un fiato quella di Hamsik, talento precoce sbocciato negli anni d’oro dell’Inter di Moratti.

Dario Marcolin, che a Brescia faceva da vice a Mario Somma, parlò di Hasik con l’amico Mancini. Nel 2006-07,gli osservatori dell’Inter andarono spesso al Rigamonti per capire se Hamsik era già pronto per il grande salto, ma Branca e i suoi puntavano più in alto.

Il Napoli di Pierpaolo Marino approfittò dell’occasione e Hamsik  si stabilì all’ombra del Vesuvio.
San siro e’ il luogo giusto dove sbloccarsi,  non e’ un caso che Icardi abbia indicato in Marek l’uomo  che teme di piu’, e  in quello che poteva essere il suo stadio , Hamsik potrebbe tornare ad urlare!