Gazz: Al Napoli manca un leader

SENZA LEADER La partenza di Pepe Reina ha aperto una voragine all’interno dello spogliatoio che s’è ritrovato senza un punto di riferimento.

Gonzalo Higuain, il giocatore più rappresentativo, si limita al compitino che gli spetta: segnare. Oltre questo non è parso che abbia una personalità tale da poter scuotere o sollecitare il gruppo.

Si era illuso, l’ambiente, che la fascia di capitano avrebbe responsabilizzato ancor di più Marek Hamsik: valutazione sbagliata, perché il centrocampista slovacco s’è dimostrato debole non solo dal punto di vista caratteriale, ma anche sotto l’aspetto tecnico. La sua involuzione è uno dei misteri napoletani.