Garcia punge: ‘Con il Napoli e il City, si può perdere. La Juve? No comment’

    Rudi Garcia guarda avanti: ecco le sue parole, dopo l’eliminazione dalla Champions League patita per mano del Manchester City e alla vigilia del match contro il Genoa, importante viatico per il proseguio del campionato della sua Roma:

    “Dopo la partita eravamo delusi, ma adesso dobbiamo voltare pagina, come ho detto giovedì alla squadra. Stiamo facendo un grande campionato, anzi eccezionale, e vogliamo continuare così, anche se veniamo valutati per i risultati che facciamo ogni 3 giorni”.

    SUL GENOA“Abbiamo una gara difficile e interessante da giocare contro la terza in classifica, è difficile da affrontare in casa, gioca duro e abbiamo bisogno di pensare solo a questa gara e nient’altro”

    SULL’EUROPA LEAGUEDobbiamo fare punti in Europa per evitare l’anno prossimo di partire in quarta fascia. Giocheremo tutte le competizioni per vincere, anche se non saremo testa di serie. Io sono ambizioso, voglio sempre vincere tutte le partite e ho totale fiducia nei miei ragazzi”. 

    SUL CITY“Abbiamo avuto 4 giorni per recuperare, non siamo stanchi. Per un’ora col City abbiamo provato a segnare, poi abbiamo provato a pareggiare e questo significa che stavamo bene sul piano fisico. La preparazione? Il bicchiere è mezzo pieno, anzi di più, abbiamo solo 2 punti in meno dell’anno scorso con 6 partite di coppa in più. Noi e la Juve siamo quelli che ci siamo avvicinati di più in Europa ai punti dello scorso anno”

    FRECCIATA ALLA JUVE “Non c’è alcuna vergogna nel perdere punti col Napoli e col City. La Juve? Non parliamo di quella partita”.