Galliani risponde a sky e alla Juve: “So di cosa parlo”

    continua senza sosta   la polemica sulle immagini televisive tra Galliani e il Milan contro  la Juventus e Sky

    Il goal di Tevez  era in fuorigioco e il fermo-immagine mostrato durante la trasmissione della partita da Sky Sport sarebbe stato ‘taroccato’, con la linea del fuorigioco e quella di metà campo non in linea per non evidenziare il fuorigioco del calciatore juventino. Lo afferma  Adriano Galliani sia nelle  dichiarazioni dell’immediato post-gara e poi con un comunicato del club rossonero.

    Una tesi che Sky Sport domenica pomeriggio, attraverso le parole in diretta del suo direttore Fabio Caressa (“L’ho spiegato a mia figlia, che però fa le medie, quindi non è difficile: questa si chiama prospettiva, un fattore puramente geometrico“) e poi con un servizio andato in onda più volte durante la giornata, ha di fatto smentito, evidenziando come il non essere parallele delle due linee è solamente un effetto della prospettiva rispetto alla posizione della telecamera. Questione di geometria insomma.

    Ed è poi arrivata dura anche la risposta della Juventus, che con una nota ufficiale ha  tacciato Galliani di volerla buttare in cacciara, come si direbbe a Roma, per tentare “goffamente di mascherare agli occhi dei tifosi milanisti il chiarissimo risultato sul campo“. Galliani, però, non retrocede di un passo dalle accuse rivolte alla Juventus di dettar legge anche per quanto riguarda la produzione delle immagini televisive delle partite e dei registi che, in certe occasioni ‘dubbie’, scelgono di mandare in onda certe immagini piuttosto che altre in modo da favorire o non sfavorire il club bianconero.

    Galliani ha ripetuto il concetto…Sky dimentica che l’unico fuorigioco elettronico è quello rilevato a 16 metri dalla porta – ha detto l’ad rossonero – Tutto il resto sono elaborazioni grafiche fatte a tavolino. Sono nel mondo della televisione da tanti anni e so di cosa parlo“.

    Il problema non è il fuorigioco del mio amico Carlitos Tevez – ha proseguito Galliani – quello sarebbe un errore normale da parte dell’arbitro. E’ irrilevante che sia fuorigioco. Il problema è il metodo. Il sistema è sbagliato e voglio provare a correggere questa stortura. Ci devono essere registi indipendenti, e non scelti da Sky o Mediaset. Combatterò questa battaglia in Lega“.

      La polemica continua!