Gabbiadini: Andiamo a Roma convinti della nostra forza. Cercheremo di il successo.”

    Gabbiadini parla alla radio ufficiale

    A Roma cercheremo il successo, per noi sarà un mese fondamentale

    Andiamo a Roma convinti della nostra forza. Sarà una partita importante ma non certo decisiva. Davanti a noi abbiamo un mese fondamentale ed ogni gara avrà lo stesso valore“. Manolo Gabbiadini concreto, lapidario, determinato e deciso analizza lo scenario azzurro ai microfoni di Radio Kiss Kiss. Si parte dalla sfida dell’Olimpico.

    Manolo, andate a Roma per vincere? “Ah di sicuro non andiamo per pareggiare o perdere. Ogni volta che scendiamo in campo il nostro intento è vincere. Poi bisogna vedere se ci riesci, ma la mentalità è quella di cercare il risultato pieno”

    “Certamente sappiamo che giocheremo una sfida molto importante ma allo stesso tempo non dobbiamo esasperare troppo questa partita perché vale pur sempre tre punti come le altre gare che restano”.

    Napoli che vuole conquistare tutti gli obiettivi. Ne avete la potenzialità? “Sì, l’obiettivo è centrare la zona Champions. Poi vogliamo conquistare la finale di Coppa Italia e vincerla. Così come l’obiettivo è superare il turno di Europa League e proseguire la strada europea. Abbiamo un gruppo forte, sappiamo di avere grandi potenzialità e di poter centrare tutti i traguardi. Siamo convinti della nostra forza, abbiamo rispetto per tutti ma paura di nessuno“.

    Il tuo inserimento a Napoli è stato subito dirompente: te lo aspettavi? “Mi trovo benissimo, sia in città che nel gruppo. Sto giocando, ho segnato già dei gol e voglio continuare così. Sapevo dell’affetto dei tifosi napoletani ma devo dire che viverlo è diverso. Per comprendere questa passione bisogna viverla non si può spiegare a parole. E a me piace parlare sul campo con i fatti e con i gol“.

    Tra poco rientrerà anche Insigne, tu lo conosci bene anche perchè hai giocato con lui nell’Under 21: “Lorenzo è un valore aggiunto, le sue doti tecniche le conosciamo tutti ed è un’arma in più per noi in questo finale di stagione. Saremo tutti importanti per poter affrontare questo calendario intenso di impegni. Benitez fa ruotare la squadra e questo credo sia fondamentale per andare avanti su tutti i fronti“.

    Con Benitez come ti stati trovando? “Sono qui da pochi mesi ma ho già capito come gioca e cosa cerca dagli attaccanti. E’ un allenatore di grande livello e sono contento di lavorare sotto la sua guida. In rosa ci sono con tanti calciatori di qualità e il tecnico sa gestire benissimo tutti. Higuain? E’ un campione straordinario ma anche un ragazzo umile e generoso che in campo si mette a disposizione dei compagni“.

    Dall’azzurro Napoli a quello della Nazionale. Che sensazioni hai avuto dopo il match con la Bulgaria? “Indossare la maglia della Nazionale è sempre bello, giocare con l’Italia è fantastico. Potevo anche segnare, non sono stato fortunato ma va bene così. Adesso pensiamo alla gara di sabato all’Olimpico“.

    Ieri siparietto bello ed emozionante: la festa a sorpresa per Duvan…“Questa è una virtù del nostro gruppo: l’unione. Ho frequentato vari spogliatoi ma qui devo dire che c’è una armonia eccezionale come testimonia ieri la festa che abbiamo fatto per Duvan. C’è grande sintonia tra tutti ed è importante perchè anche attraverso la solidità del gruppo si raggiungono risultati di prestigio

    SscNapoli