IL FUTURO Domenica il Napoli riparte in campionato con l’ambizione della piazza d’onore

Rafa benitez

Col Cagliari inizia un ciclo che vale il secondo posto e la Supercoppa italiana

Domenica si ricomincia. Alle ore 15 allo stadio San Paolo il Napoli riparte dalla sfida col Cagliari in un torneo di serie A che incredibilmente ha cambiato volto per Benitez e i suoi ragazzi. Il bottino conquistato dopo la scorsa sosta ha permesso agli azzurri di ritrovarsi terzi in classifica a quattro punti dalla Roma e sette dalla Juve. Ma a prescindere dai risultati in campionato (tre vittorie e due pareggi) la formazione partenopea ha messo in mostra il più bel gioco in Italia.

 Il primo tempo con i giallorossi è da incorniciare, forse è  stato il migliore della gestione del tecnico spagnolo. Anche con la
Fiorentina non è andata male. In entrambe le occasioni Higuaìn e soci hanno mostrato la loro forza tecnica e hanno vinto. Adesso bisogna continuare.

La pausa delle Nazionali ha fatto tirare il fiato al Napoli ma con i sardi allenati da Zeman non si può partire col piede sbagliato.Anche perché il nuovo ciclo può riservare delle sorprese. Non solo nel finale dove si giocherà la Supercoppa Italiana a Doha contro la Juventus. Ma anche nel bel mezzo dove la Roma e la stessa Vecchia Signora hanno un cammino non facile.

L’obiettivo primario del Napoli è quello di confermarsi al terzo posto ma anche di puntare al secondo. Prima delle ferie natalizie, se le cose dovessero andare per il verso giusto, si potrebbe anche stappare lo champagne seduti comodamente sulla piazza d’onore.

I capitolini di Garcia, infatti, ci tengono a passare il turno di Champions e quindi dovranno assolutamente sforzarsi fisicamente e mentalmente per battere Cska Mosca in Russia e il Manchester City all’Olimpico.

 Per la Juve il compito sembra meno arduo ma se col Malmoe non è difficile contro l’Atletico Madrid a Torino ci vorrà l’impresa.

 Ecco, quindi, che entrambe potrebbero distrarsi in campionato e a quel punto il Napoli, che pure deve disputare l’Europa League a Praga e al San Paolo con lo Slovan Bratislava, ne potrebbe approfittare.

Già domenica il calendario potrebbe essere favorevole. Mentre a Fuorigrotta ci sarà il Cagliari, Juventus e Roma saranno di scena rispettivamente in casa della Lazio e dell’Atalanta. Viste le ultime prestazioni di biancazzurri e bergamaschi, non dovrebbe essere impossibile vincere, ma tutto può succedere.

Il martedì successivo la Roma andrà a Mosca, il mercoledì la Signora farà visita al Malmoe. Gli azzurri, come detto, si trasferiranno in Repubblica Ceca giovedì 27 per un match che può valere già la qualificazione. Alla tredicesima giornata di campionato ci aranno dei confronti importanti. Benitez dovrà sfidare Mihajilovic a Marassi, la capolista avrà il derby interno con il Toro e i capitolini si ritroveranno di fronte una Inter con Mancini in panchina. Anche qui potrebbe succedere l’imponderabile poiché nulla è scritto in queste partite. Al 14esimo turno la Juve dovrà vedersela con la Fiorentina in trasferta mentre Roma e Napoli ospiteranno Sassuolo e Empoli.

Il martedì di Champions sarà quello da dentro o fuori per i bianconeri che si scontreranno con l’Atletico Madrid. Il mercoledì il team di Garcia giocherà il match della morte con il Manchester City.

La Rafa band, invece, dovrebbe avere vita facile con lo Slovan Bratislava.

Alla 15esima ci sarà una giornata a dir poco da brividi: Juve-Sampdoria, Genoa- Roma e Milan-Napoli. Prima della finalissima di Supercoppa Italiana, invece, Cagliari- Juve, Napoli-Parma e Roma- Milan. Qua i giallorossi potrebbero perdere qualche altro punto.

Dunque, Higuaìn e compagni faranno bene a dare tutto in questo rush finale prima di Natale in modo tale da poter fare dei regali importanti ai propri beniamini.

La Supercoppa Italiana è alla portata perché la Juventus non sembra così forte come un tempo. Intanto si potrebbe fare un pensierino ad un secondo posto che vale la Champions diretta. Per lo scudetto se ne riparlerà a gennaio. Con la speranza che ci possa essere qualche altro pezzo pregiato in rosa.

 

il Roma

.