Frosinone-Napoli 1-5: azzurri fenomenali e campioni d’inverno!

Ultima del girone d’andata per la squadra di Sarri, che contro il Frosinone è chiamato ad una grande prova di maturità. La sconfitta dell’Inter, per mano del Sassuolo, mette su un piatto d’argento il titolo di campioni d’inverno, in caso di vittoria. Solo 3 punti, che possono regalare un titolo che statisticamente ha sempre detto tanto, ma lasciamo questi discorsi agli esperti e concentriamoci su quanto accaduto in campo.

Nei primi minuti la squadra dell’ex attaccante azzurro, Roberto Stellone, è ben organizzata e sembra dar qualche difficoltà soprattutto a centrocampo, inoltre i padroni di casa mostrano un tipo di gioco molto “deciso”, in alcuni casi anche troppo. Nonostante questo gli azzurri provano a muovere gli equilibri del Frosinone e su calcio d’angolo arriva la rete del vantaggio, targata Raul Albiol. Il goal fa perdere la tranquillità agli uomini di Stellone, infatti Crivello fa fallo su Higuain e Tagliavento concede rigore al Napoli, realizzato dal Pipita stesso, che mette così dietro le spalle i momenti difficili dagli 11 metri .

Nel secondo tempo c’è la fiera del goal, la terza rete la segna Marek Hamsik, il terzo consecutivo per il capitano azzurro, mentre il 4° goal lo segna dribbling dopo dribbling El Pipita, un’azione spettacolare dell’attaccante argentino, che dopo il goal cederà il posto a Gabbiadini, che regalerà una perla che chiuderà definitivamente la partita.  A nulla porterà il bel goal di Sammarco all’81°, il Napoli vince e si gode dall’alto la classifica.