Frattese, i calciatori disertano gli allenamenti: “Promesse disattese dal club”

    I calciatori nerostellati hanno spiegato le ragioni del mancato allenamento attraverso un comunicato

     

    Piove sul bagnato in casa Frattese (serie D girone I). I giocatori hanno deciso di comune accordo di disertare gli allenamenti non presentandosi in campo questo pomeriggio per la prima seduta settimanale agli ordini di mister Grimaldi. Ammutinamento in corso, quindi. E situazione che si fa sempre più incandescente. A spiegare i motivi di questo gesto sono stati proprio gli atleti nerostellati tramite un comunicato. “Oggi, 3 febbraio 2005, i calciatori dell’ASD Nerostellati Frattese comunicano che non svolgeranno la prevista sessione di allenamento – si legge -. Tale atto si è reso doveroso in seguito ai recenti accadimenti. Nello specifico parliamo del mancato rimborso spese dello scorso mese. Chi scrive ha mostrato grande disponibilità verso la società che aveva invitato la rosa a “pazientare” per qualche giorno per garantire il regolare pagamento dei rimborsi. Trascorso tale periodo, e per rispetto verso i tifosi che, ogni domenica, ci sostengono sia nelle gare casalinghe che nelle trasferte, abbiamo ritenuto doveroso far emergere lo stato dei fatti.
    Nella giornata di oggi una delegazione di calciatori, a nome di tutta la squadra, ha provveduto a contattare telefonicamente il Presidente per chiedere un incontro chiarificatore e per comunicargli la decisione, a malincuore, di astenersi dallo svolgere l’allenamento odierno laddove perdurasse questo stato di “incertezza”.
    La risposta della massima carica societaria è stata lapidaria ed inattesa. Il Presidente, infatti, ha testualmente asserito: “Chi non vuole allenarsi è libero di astenersi”.
    Con la morte nel cuore, e per il rispetto verso le nostre famiglie, decidiamo, pertanto, di sospendere gli allenamenti sino al pagamento di quanto pattuito ad inizio stagione con la società”.

    Fonte: tuttomercatoweb.com