Forte, all. Young Boys: “Il Napoli è cambiato, è successo qualcosa!”

    L’allenatore dello Young Boys, Uli Forte, ha rilasciato un’intervista a TMW, dove è tornato a parlare della sconfitta di giovedì e del momento azzurro:

    “Era un Napoli incisivo, agguerrito. Noi abbiamo disputato un buon primo tempo, poi il gol ci ha spezzato le gambe. Nella prima mezzora siamo stati bravi, nella ripresa abbiamo lasciato l’iniziativa al Napoli”, dice a TuttoMercatoWeb il tecnico della formazione svizzera.

    Parla bene l’italiano e ha origini italiane: una panchina di serie A nel futuro?

    Sono un italiano emigrato all’estero. Sarebbe un sogno poter allenare in Italia. Il Napoli è la squadra che seguo di più, tre anni fa sono stato a Castelvolturno a trovare Dzemaili. Una società speciale”.

    La panchina dei sogni, ovviamente, è quella del Napoli.

    Sì, ovvio. Ma Rafa Benitez è un grandissimo allenatore, lo ha già dimostrato“.

    Che Napoli ha visto?

    Un Napoli quadrato, credo ci sia stata una svolta. Il Napoli è cambiato, è successo qualcosa”.