Finalisti pallone d’oro: ecco i fantastici 3

Pallone d’Oro, Cristiano Ronaldo, Messi e Neuer i magnifici tre che se lo contenderanno.

La FIFA ha reso noti i nomi dei tre giocatori che si contenderanno il Pallone d’Oro. Oltre ai ‘soliti’ Messi e Cristiano Ronaldo c’è Manuel Neuer.

Si avvicina a grandi passi il momento della consegna del premio individuale più importante in ambito calcistico: il Pallone d’Oro. Il prossimo 12 gennaio infatti verrà ufficialmente annunciato il nome di colui che è stato eletto il miglior calciatore dell’anno.

In attesa di capire chi riuscirà ad impreziosire la sua bacheca, di certo ci sono i nomi dei tre fenomeni che si contenderanno il titolo. La FIFA ha infatti annunciato che sono Cristiano Ronaldo, Leo Messi e Manuel Neuer i giocatori ancora in corsa per la conquista del riconoscimento.


A differenza delle ultime sei stagioni nelle quali il discorso vittoria è stato quasi sempre un affare a due tra Messi e Cristiano Ronaldo (solo nel 2010 il podio fu tutto di marca blaugrana con Iniesta e Xavi a completarlo), quest’anno il discorso sembra più incerto.

Se infatti da un lato il campione uscente Cristiano Ronaldo ha trionfato in Champions League con il suo Real Madrid e Messi è stato eletto miglior giocatore del Mondiale ed è anche recentemente diventato il miglior marcatore della Liga e del massimo torneo continentale, dall’altro Neuer non solo ha collezionato successi con il suo Bayern, ma ha contribuito in maniera determinante alla vittoria della Germania a Brasile 2014.

Qualora Ronaldo dovesse bissare il successo della scorsa annata  salirebbe a quota tre Palloni d’Oro totali raggiungendo Cruijff, Platini e Van Basten. Per Messi (che è colui che più volte ha trionfato) si tratterebbe invece del quinto alloro, quello che gli permetterebbe di migliorare un record che è già difficilmente battibile. Altrettanto importante sarebbe un’affermazione di Neuer visto che nella storia un solo portiere è riuscito ad imporsi guadagnandosi il titolo di miglior giocatore dell’anno: il mitico Lev Yashin nel lontano 1963.

Grande deluso di questa edizione sarà probabilmente Thomas Muller. Considerato da molti come uno dei possibili favoriti per la conquista del premio, il fenomeno del Bayern è stato protagonista di una stagione super e in particolare di un Campionato del Mondo da incorniciare. Con lui, tra coloro che erano inseriti tra i possibili contendenti al titolo e che invece sono giù usciti dalla corsa, c’è anche il suo compagno di squadra, Arjen Robben. Era invece abbastanza scontata l’assenza nel gruppo dei magnifici tre di Ribery, colui che nella scorsa edizione provò ad impensierire Cristiano Ronaldo e Messi ma che in questa stagione è stato bloccato da una lunga serie di infortuni.

GoalIta