Fantamercato:”L’estate sta finendo…”

Fantamercato:

Manca poco alla chiusura del calciomercato ma il Napoli non è ancora completo.

Di: Johnny Green

Il calciomercato del Napoli non è stato spettacolare ma sicuramente molto concreto e sostanzioso. Fino ad oggi sono arrivati 6 giocatori per una spesa totale di circa 86 milioni di euro. Nonostante questo shopping sfrenato, la rosa del Napoli non è ancora al completo: il portiere non è più arrivato, l’infortunio di Tonelli ha portato Sarri a richiedere un altro centrale e in attacco c’è ancora una maglia numero 9 da assegnare.

In questo nuovo episodio di Fantamercato cercherò di sistemare il reparto difensivo che avrebbe bisogno d’innesti sia sulle fasce che al centro visto che Tonelli sembrerebbe esser stato acquistato per riempire l’infermeria, mentre Strinic, Maggio e Ghoulam attualmente non fanno un giocatore decente.

Il primo giocatore di cui ci occuperemo oggi è Kurt Zouma, difensore centrale francese di 21 anni e in forze al Chelsea di Antonio Conte. Questo ragazzone di 190 cm ha fatto la spola tra Saint-Étienne e Londra per tutta la sua carriera. In una difesa a 4 può giocare come centrale di destra o di sinistra e, all’occorrenza, può essere adattato anche nel ruolo di terzino destro; un pò come Mammana, di cui parlammo diverso tempo fa. Transfermarkt lo valuta 17 milioni di euro, ma Conte l’ha ormai scaricato, tanto che i blues lo farebbero partire anche in prestito. Zouma vanta 64 presenze in Ligue 1, 38 in Premier e 10 in Champions League; in 9711′ di gioco ha rimediato solo 7 gialli e 1 rosso diretto.
Questa rubrica vorrebbe “far sognare i tifosi responsabilmente“, ma anche accontentare le richieste del nostro allenatore, proponendo però nomi alternativi a quelli dei giornali. Sarri chiede un centrale, anzi vuole Maksimovic, ma credo che 30 milioni siano davvero troppi per il serbo. Così dopo Zouma, l’altro nome per la difesa è quello del gigante Niklas Süle. Questo 20enne tedesco sembra ormai essere un veterano della Bundesliga; ha esordito a 17 anni e nonostante la rottura del crociato vanta 76 presenze e 6292′ giocati.
A molti ricorda Vincent Kompany, ma lui dice di ispirarsi a Jérôme Boateng. Prendere Süle è sicuramente complicato, ma se si vogliono spendere 30 milioni per Maksimovic, forse con 20 riusciamo a convincere Hoffenheim.Maksimovic-NapoliSono in molti a pensare che il Napoli debba intervenire sul mercato e portare a casa un terzino, il problema nasce quando a seguito di queste affermazioni ci si chiede:
“Ma a destra o a sinistra?”
E’ sempre difficile rispondere perchè in realtà ne servirebbero due. Strinic non ha mai convinto nessuno, sarà per il suo carattere freddo o per le sue dichiarazioni post-europeo, ma non ha mai scaldato il cuore di nessuno. Maggio c’è, ma non c’è e, quando c’è, è meglio che non ci sia. Infine quest’anno avremo il problema Coppa d’Africa che oltre Koulibaly impegnerà anche Ghoulam. Proprio per questi motivi, qui a Fantamercato, si è parlato più volte di terzini con un articolo dedicato a Janmaat del Newcastle, a R. Rodriguez del Wolfsburg e a B. Peres (ormai) ex Torino. Al 30 Agosto siamo ancora in attesa del famoso terzino e quindi possiamo sbizzarrirci nel fare nomi.

Come è successo spesso quest’estate, molti giocatori di talento li scoviamo in Brasile, più precisamente nel Santos. Zeca gioca a sinistra anche se il suo piede preferito è il destro. Il 22enne brasiliano, quindi, può occupare entrambe le fasce senza troppi problemi. Come B. Peres, è un classico terzino di spinta carioca, molto offensivo e con tanto da imparare in fase difensiva. Con il Santos è sceso in campo 50 volte con 2 goal, 6 assist e 9 gialli. Dopo l’oro Olimpico il suo valore di mercato è ovviamente raddoppiato, ma Zeca per qualità e doti fisiche sarebbe un ottimo rinforzo per il Napoli. Anche in questo caso, con un solo colpo, si risolverebbero due problemi.
Zeca, come il compianto B. Peres, potrebbe quindi tamponare entrambe le fasce, ma se si volesse dar fiducia al tandem Hysaj-Maggio allora sarebbe opportuno prendere un terzino sinistro come Jetro Willems. L’olandese andrà in scadenza il prossimo 30 Giugno e la sua valutazione si aggira intorno ai 10 milioni di Euro. E’ un mancino naturale molto educato; Willems è abile nei cambi di gioco e nei cross tesissimi di collo esterno. E’ molto bravo anche nel calciare le punizioni, soprattutto quelle dal suo stesso laterale. Il 22enne del PSV le tira con molta forza e quasi sempre ad uscire, una gioia per tutti i suoi compagni dalle lunghe leve. In Eredivisie vanta un ghiotto bottino, sono infatti 24 assist e 9 goal in 122 partite. Come spesso accade per questo tipo di giocatori, anche Willems necessita di qualche ripetizione sulla fase difensiva; speriamo solo che il maestro Sarri abbia qualche altro banco libero in classe.

Mancano una trentina di ore alla fine di questa estenuante sessione di calcio mercato, fatta di poche gioie e di molto dolore. Tanti altri nomi intaseranno la vostra mente e le vostre orecchie, fino a quando il calciomercato si chiuderà e finalmente calerà il sipario.