Fantamercato: “La Klaasse(n) non è acqua”

Fantamercato la Klaassen non è acqua

Klaassen: alla scoperta del gioiellino olandese.

Di: Jhonny Green

L’annata del Napoli è stata straordinaria
e tutti i tifosi, nonostante il secondo posto e “Zeru Tituli“, si sono innamorati di Sarri e dei suoi ragazzi. Un fattore determinante in negativo è stata sicuramente la panchina corta, che non ha mai offerto soluzioni che potessero cambiare una partita in corso. Rispetto a Juventus e Roma, il Napoli non ha avuto sostituti all’altezza o comunque capaci d’entrare in campo per fare la differenza. L’arrivo di Tonelli, le trattative con Pescara e Sassuolo, per portare in azzurro Lapadula e Vrsaljko, fanno ben sperare (per il momento) ma resta un grande vuoto a metà campo.

E come riempire questo vuoto?

Del “matrimonio” tra Klaassen e il Napoli se ne parla da ormai molto tempo, tanto per non smentire la proverbiale lentezza delle trattative azzurre. Il ragazzo classe ’93 ha tutti i numeri per diventare un grande campione. La caratteristica che lo renderebbe un “innesto fondamentale” è la sua estrema duttilità: Davy Klaassen può essere tranquillamente schierato al posto di Jorginho, al posto di Hamsik, al posto di uno dei due esterni d’attacco e, infine, come trequartista in un 4-3-1-2. Un jolly perfetto per la metà campo azzurra. Il numero 10 dell’Ajax possiede indiscutibili qualità tecniche che s’intrecciano con buone doti fisiche. In fase difensiva sa scalare per dare copertura ai compagni, mentre in quella offensiva, si possono notare tutte le sue migliori prerogative. Un destro raffinatissimo e la tanta eleganza con la palla tra i piedi, unite a una visione di gioco fuori dal comune, lo hanno reso uno dei prospetti più interessanti del calcio olandese.
I numeri stagionali di Klaassen sono impressionanti. In 31 gare in Eredivisie ha collezionato 13 reti e 8 assist (15 e 10 stagionali), una media di un goal ogni 203′ minuti. Pensate che un attaccante come Belotti ha numeri inferiori rispetto a quelli del fantasista olandese. Con uno così in squadra si potrebbe: far rifiatare Hamsik quando si trova in “giornata no”; sostituire Jorginho rendendo il centrocampo più offensivo pur conservando un certo equilibiro; cambiare modulo per offrire soluzioni differenti rispetto a quelle del 4-3-3. Magari Klaassen al Napoli dovrà partire dalla panchina e non avrà fin da subito un posto da titolare, ma avere tra le “seconde linee” un giocatore simile aumenterebbe (e non di poco) il potenziale della rosa partenopea.

Come già detto, il Napoli sta trattando con i lancieri da diverso tempo, avvantaggiato anche dai rapporti con il procuratore del 23enne che è lo stesso di Dries Mertens. Le ultime voci dicono che il giocatore sarebbe pronto a lasciare Amsterdam e che il club olandese potrebbe accettare l’offerta di 18milioni fatta dagli azzurri. Si lo so, questo è l’episodio di Fantamercato più realistico fatto fin’ora, ma tutte le trattative, senza l’ufficialità e la firma restano solo Fantamercato

…non ci resta che aspettare…