Fantamercato: “C’è un futuro Callejon?”

Fantamercato: c'è un futuro Callejon?

In quel ruolo servirà un erede, ma su chi puntare?

Di: Jhonny Green

Ci sono solo tre cose certe nella vita: la morte, le tasse, e Callejon titolare. Sia Benitez che Sarri non hanno mai rinunciato a questo ragazzo che su 112 partite di Serie A ne ha saltata soltanto una. Ormai si avvia verso le 30 primavere e, presto o tardi, Calleti dovrà cedere il suo posto a qualcuno di più giovane per un fisiologico ricambio generazionale. Ma chi potrebbe sostituire un giocatore insostituibile?!
Io una mezza idea ce l’avrei…

Ormai è chiaro: se Gabbiadini resterà al Napoli, il suo futuro non è sulla fascia destra.
Allora su chi puntare?
Il mio personalissimo Vice-Callejon è nato a Carrara, sette anni e cinque giorni dopo l’esterno spagnolo, gioca in Serie A, è mancino e la sua posizione naturale è la stessa di Josè. Tecnica e corsa non gli mancano e, nonostante la poca esperienza, è riuscito a mettersi subito in luce, sia con il proprio Club che con i colori della Nazionale.
Di chi sto parlando?
Di Federico Bernardeschi, il numero 10 della Fiorentina e beniamino di tutti i tifosi viola. Per carità, lo so che sto facendo fantamercato, ma viste le ultime campagne acquisti lasciatemi almeno il piacere di sognare. Bernardeschi è un talento puro che può diventare uno dei primi nel suo ruolo se cresciuto insieme a un giocatore come Callejon. Il ragazzo toscano vanta un’incredibile velocità e un dribbling micidiale: pensate, la prima ammonizione di Rugani in Serie A, dopo 53 giornate, è arrivata proprio con un intervento sul numero 10. I due non sono uguali ma simili: lo spagnolo predilige il movimento senza palla, sia per “portare via” i difensori avversari sia per pescare l’imbucata dei vari Insigne e Hamsik; l’altro preferisce la palla tra i piedi e l’uno contro uno per saltare l’uomo creando così superiorità numerica in fase d’attacco. Quel che rende fondamentale Callejon, però, è la sua fase difensiva, sempre presente nei ripiegamenti e nei raddoppi. Ma non arrivate a conclusioni affrettate, Bernardeschi sa come inserirsi alle spalle degli avversari e, seppur giochi senza vincoli tattici, lo si vede spesso e volentieri ripiegare per aiutare i compagni. Con due maestri come Calleti e Sarri diventerebbe (e fidatevi se ve lo dico) un titolare nel Napoli del futuro. In prospettiva, l’esterno destro viola può solo che migliorare e, data la sua giovane età, tra le mani del tecnico partenopeo diventerebbe pura argilla da modellare.


Federico Bernardeschi ha un contratto fino al 30 Giugno 2019, lui avrà 25 anni mentre il nostro Josè 32 e probabilmente, per quella data, ADL e Giuntoli si saranno fatti venire qualche altra idea ignorando i miei suggerimenti. Attualmente, dopo 39 partite con 5 goal e 4 assist in stagione, il valore del pupillo dei Della Valle oscilla tra i 15-20 milioni di euro. Si potrebbero mettere le mani su un calciatore simile solo con uno sforzo economico da parte della Società e snellendo un pò i contratti dalle centinaia di clausole…ma, come vi dicevo prima, il mio è solo fantamercato.