ESCLUSIVA – Napoli Calcio a 5, Sinno: “Sempre pronto a dare il mio contributo, dobbiamo battere il Latina!”

L’estremo difensore azzurro in esclusiva ai nostri microfoni

 

Un buon portiere, un ragazzo che antepone il bene della squadra alla gloria personale: Andrea Sinno è uno dei perni principali dello spogliatoio azzurro.

L’infortunio accorso in settimana a Christian Bertoni ha consentito all’estremo difensore di Minori di esordire con la compagine di mister Oranges nella difficile trasferta di Asti, dove i partenopei sono stati sconfitti per 3-0 mostrando però spirito di sacrificio e tanta grinta.

Classe ’80, esordisce in A con lo Stabiamalfi nel 2001, giocando in massima serie anche con la Napoli Barrese, ma la gran parte della propria carriera l’ha spesa in A2 difendendo i colori di Matera, Napoli Vesevo, Marigliano, Marcianise, Napoli Ma.Ma. e Orange Passion. 

Ieri sera hai avuto l’opportunità di misurarti contro l’Asti, una delle compagini che ambiscono alla conquista del titolo nazionale: che emozioni hai provato affrontando i piemontesi? “Ho una lunga carriera alle spalle, non parlerei di emozione. Ero carico, concentrato, volevo dare il mio contributo alla squadra. Desideravamo tornare in Campania almeno con un punto, ma è stato un match duro e la fortuna certamente non ci ha assistito”.

La salvezza è un traguardo ancora possibile nonostante la sorprendente vittoria del Latina sul Kaos Futsal? “Gli scontri diretti faranno la differenza. Venerdì dobbiamo battere a tutti i costi i neroazzurri facendo valere il fattore campo. Il “Centro Fipav” deve essere una bolgia. Non meritiamo la classifica attuale: bisogna lavorare sodo, la società saprà senza dubbio muoversi sul mercato per aggiungere qualche tassello fondamentale alla rosa, come ha già fatto con lo spagnolo Javi Rodriguez”.

L’arrivo di Franciel Soso aumenta la competitività nel tuo ruolo. Pensi che l’ex Odissea 2000 Rossano possa dare una mano alla vostra causa? “Assolutamente si. Il brasiliano è un grande portiere, molto bravo coi piedi. Christian Bertoni, per l’età e motivi personali, vorrebbe fare solo il preparatore: il sottoscritto e il neo acquisto ci alleneremo duramente per il bene della squadra”.

Il tuo compagno Bellobuono è entrato a far parte della Nazionale italiana Under 21: potrebbe essere lui l’estremo difensore azzurro del futuro? “Jurij ha grandissime potenzialità. E’ ancora molto giovane, ma strutturalmente ha tutto per diventare un ottimo portiere. Deve rimanere umile, allenarsi intensamente ed ascoltare i consigli dei colleghi più esperti. Se manterrà i piedi per terra, sono certo che avrà una grande carriera”.

Il tuo saluto ai tifosi? “Li abbraccio tutti e li invito a sostenerci nella partita di venerdì contro il Latina. Già con l’Acqua&Sapone il loro apporto è stato fondamentale, contro i laziali devono essere il dodicesimo uomo in campo”.