Empoli-Napoli 2-2: gli azzurri vicini alla prima vittoria in campionato, ma così non va!

VITTORIA SFIORATA

Ritorno semi amaro per Maurizio Sarri nella sua ex città, a Empoli il Napoli non va oltre il pareggio.

Un pareggio che non sembra segnare un passo avanti, ma la squadra vista nel finale ha regalato più emozioni:

Nel primo tempo si capisce subito che sarà una partita non facile, perchè al 3° minuto Saponara trafigge la difesa azzurra e porta in vantaggio la squadra toscana. Dopo 4 minuti arriva il bellissimo pareggio di Lorenzo Insigne, trovato da Gabbiadini, che calcia di prima dal limite e trova una spettacolare traiettoria sotto la traversa. Gran goal del talento partenopeo che dimostra molto inspirato, ma non sembra così per gli altri azzurri. Ancora una volta si vede un Napoli sofferente e in confusione. Infatti Pucciarelli, da un’azione un pò travagliata, con un fallo di mano di Saponara, trova il nuovo vantaggio dell’Empoli.

La squadra azzurra incomincia questo secondo tempo, con un goal da recuperare e lo fa al 50° con un goal di punta di Allan, sull’assist del solito Gabbiadini. Più passano i minuti e più il Napoli diventa padrone del gioco, la squadra di casa ha un evidente calo fisico, ma la squadra di Sarri, con il cambio di modulo, sembra giocare meglio. Nel finale tante le occasioni da gola, grazie ai nuovi entrati Mertens e Callejon mettono in moto l’attacco azzurro. Sull’ultima azione Callejon prende il palo, facendosi scappare così il goal della prima vittoria del Napoli di Sarri.