Dossena rivela: “Andai via da Napoli per orgoglio. Non volevo fare la riserva.”

    Sul sito GianlucaDiMarzio.com, l’ex esterno azzurro, parla della sua carriera

     

    L’attuale esterno del Sunderland, Andrea Dossena, si racconta sul sito ufficiale di Gianluca Di Marzio. Parla dell’esperienza di Liverpool, e di quella napoletana, ecco quanto evidenziato:

    Liverpool? Solo oggi mi rendo conto del prestigio che aveva quella maglia. All’epoca ero giovane, prima esperienza all’estero, tutto questo non riuscii a godermelo. Ero frastornato da una cultura del lavoro diversa da quella italiana. Benitez era spagnolo, ma già da anni seguiva il modello inglese. L’anno prima il Liverpool aveva perso la finale contro il Milan, riscattando così la vittoria miracolo dell’anno precedente. Giocare contro il Real Madrid o qualsiasi grande squadra, era una cosa normale. L’obiettivo era vincere ovunque si andava. A Napoli mi resi conto di quanto fosse importante per il club azzurro non vivere delle partite così. In azzurro sapevo di non rimanere. Sia nel caso di Benitez, e sia nel caso in cui fosse rimasto Mazzarri. Il mio futuro era segnato. Io volevo giocare a tutti i costi ecco perchè accettai Palermo. Bigon mi disse che sarei stato un’ottima riserva. Sarei potuto tornare utile. Ma era tanto l’orgoglio da non farmi accettare certe condizioni. Se non fosse stato per questo, adesso sarei ancora in serie A probabilmente. Anche perchè poi, il Palermo quell’anno retrocesse.”