Diego, lo scugnizzo che debutta e segna nella Coppa d’Inghilterra, sogna l’azzurro

Diego, lo scugnizzo di Sheffield che sogna l’azzurro

Neanche 20 anni. Li compirà il 5 ottobre Diego De Girolamo Le sue gesta sui campi dell’Inghilterra, con la maglia dello Sheffield United, parlano british, ma con un forte accento napoletano. In realtà l’italiano non lo parla quasi per niente.

Sua mamma è di Chesterfiled,  240 chilometri di campagna da Londra  e suo padre Cosimo è originario della provinciadi Benevento. Anche lui l’italiano non l’ha dimenticato, come non ha dimenticato la passione per il calcio e per la sua terra.

Due cose che ha trasmesso al figlio Diego, chiamato così in onore di quel Maradona che da piccolino lo aveva fatto sognare. Si, perché Cosimo è da sempre un tifoso del Napoli al punto tale da portare con sé il figlio per vedere le gesta degli azzurri in mezza Europa.«Ho visto tante partit e anche allo stadio». Racconta DiegoDe Girolamo: «Mio padre mi ha portato a vedere la sfida con il Liverpool ad Anfield e quella contro il City in Champions».

Sarà dura per lo Sheffield provare a trattenere ancora a lungoDiego.«Mi piace molto la Serie A. E mi piace molto l’Italia. Quando posso torno nella terra d’origine di mio padre e resto sempre affascinato da quei luoghi di straordinaria bellezza».

E poi c’è quella passione per la maglia azzurra. «Sono stato anche al San Paolo per assistere a qualche partita del Napoli. Devo dire che si stratta di un’esperienza unica.

Noi qui in Inghilterra siamo abituati a degli stadi bellissimi, ma le sensazioni che si provano assistendo ad una partita al San Paolo sono un’altra cosa».

Diego sogna ad occhi aperti, ma rimanendo sempre con i piedi per terra. «Per ora non ho ancora fatto nulla. Devo continuare ad allenarmi bene e farmi trovare sempre pronto. Perché sono ancora un ragazzo e perché devo crescere ancora tanto. Come uomo e come calciatore».

IL MATTINO