Ecco i dieci più grandi stranieri arrivati in Serie A dal 1980 in poi.

 

Oggi Marco van Basten compie 50 anni, ieri invece è stato il turno di Diego Armando Maradona, che ha spento 54 candeline.

Per l’occasione, oltre a celebrare queste due leggende del calcio, vi presentiamo la  Classifica dei dieci più grandi calciatori stranieri arrivati in Italia dalla riapertura delle frontiere in poi.

Ecco i dieci più grandi stranieri arrivati in Serie A dal 1980 in poi sono stati, nell’ordine: Diego Armando Maradona, Marco van Basten, Michel Platini, Ronaldo, Zinedine Zidane, Lothar Matthaus, Paulo Roberto Falcao, Zlatan Ibrahimovic, Karl-Heinz Rummenigge e Zico.

PODIO STELLARE: MARADONA, VAN BASTEN, PLATINI – Al numero uno c’è colui che insieme a Pelè viene considerato il più grande calciatore di tutti i tempi, Diego Armando Maradona. E non ci sarebbe bisogno di aggiungere altro, se non ricordare il suo palmares italiano, con il Napoli: due scudetti, una Coppa Uefa, una Coppa Italia e una Supercoppa di Lega. Alle spalle di Maradona, altri due grandissimi: Marco van Basten e Michel Platini, icone di Milan e Juventus, vincitori di tre Palloni d’Oro a testa e di cinque titoli di capocannoniere in Serie A (due l’olandese e tre il francese). Maradona, van Basten e Platini: i migliori degli anni ’80 e primi anni ’90, ma anche i più bravi in assoluto dal 1980 a oggi.  

RONALDO-ZIDANE: SFIDA MONDIALE IN SERIE A – Al quarto e quinto posto, i due più grandi a cavallo fra anni ’90 e inizio del nuovo millennio: Luis Nazario de Lima, meglio conosciuto come Ronaldo, e Zinedine Zidane. Entrambi autori di due gol nelle finali mondiali vinte dal Brasile nel 2002 e dalla Francia nel 1998, entrambi vincitori del Pallone d’Oro (due per il brasiliano e uno per il francese), in Serie A hanno legato i loro nomi alle maglie di Inter e Milan (Ronaldo) e Juventus (Zidane).  

POTENZA E GENIO IN CABINA DI REGIA: MATTHAUS E FALCAO – Si torna agli anni ’80 e primi anni ’90 con i due campioni che troviamo al sesto e settimo posto: Lothar Matthaus e Paulo Roberto Falcao. Il tedesco è stato l’emblema della Germania mondiale del 1990 (anno in cui vinse anche il Pallone d’Oro) e dell’Inter dei record del 1989, mentre il brasiliano, l’ottavo re di Roma, è stato l’architetto della Roma più bella e vincente di sempre, quella allenata da Nils Liedholm.    

BOMBER DAL NORD, CLASSE DAL SUD: IBRA, KALLE E ZICO – Dalla Svezia e dalla Germania arrivano i due bomber che occupano l’ottava e la nona posizione della nostra Classifica: Zlatan Ibrahimovic e Karl-Heinz Rummenigge. Il primo, l’unico ancora in attività fra i nostri magnifici dieci, sembra nato per il campionato italiano, per quanto è stato dominante e determinante con le maglie di Juventus, Inter e Milan. Il secondo, vincitore di due Palloni d’Oro quando militava nel Bayern Monaco, in Italia fu spesso bloccato dagli infortuni, ma gli sprazzi di potenza che ci ha mostrato e alcuni gol d’autore sono bastati per farlo restare nel cuore dei tifosi dell’Inter e di tutti gli appassionati di calcio. Infine, in decima posizione, troviamo la classe brasiliana di Arthur Antunes Coimbra, detto Zico, il ‘Pelè bianco’, protagonista a Udine nel biennio 1983-85, in un periodo nel quale il numero 10 titolare del Brasile giocava nella provincia italiana. Bei tempi che furono.      

La CLASSIFICA : I 10 STRANIERI PIU’ GRANDI DAL 1980 A OGGI

1 – Maradona
2 – van Basten
3 – Platini
4 – Ronaldo
5 – Zidane
6 – Matthaus
7 – Falcao
8 – Ibrahimovic
9 – Rummenigge
10 – Zico

 

CM.COM