De Magistris: “ADL vuole un San Paolo d’elite, mentre io sono per un restyling più popolare”

Il sindaco di Napoli, Luigi De Magistris è intervenuto ad un evento organizzato dall’Ordine degli avvocati di Napoli,  dove è tornato a parlare della questione San Paolo. Ecco quanto riportato da il giornale Il Mattino:

Lo stadio? Ammetto che trattare con De Laurentiis è difficile e affascinante. Quando ho capito che si stava perdendo tempo, ho chiesto e ottenuto dal Coni un credito di 25 milioni a condizioni molto agevoli per porre fine ad alcune criticità. A luglio inizieranno i lavori agli spogliatoi, ai bagni, agli impianti elettrici e verranno sostituiti i sediolini, che saranno azzurri. In una seconda fase, ci siederemo al tavolo con il Napoli e conosceremo le intenzioni del club. Sarà difficile trovare un punto d’incontro perché De Laurentiis ha in mente di ridurre la capienza ed eliminare quasi le curve per ampliare invece i box di tribuna. Intende fare del San Paolo un salotto d’elite, io invece sono per una versione di restyling più popolare”.