De Laurentiis prosciolto dall’accusa di resistenza e lesione a pubblico ufficiale

    De Laurentiis

     

     De Laurentiis prosciolto

    Lo rivela il corriere dello Sport

    NAPOLI – Il presidente del Napoli, Aurelio De Laurentiis, è stato prosciolto dall’accusa di resistenza e lesione a pubblico ufficiale per aver strattonato un agente di polizia all’aeroporto di Capodichino nel luglio dello scorso anno.

    L’ha deciso il gup Dario Gallo che ha accolto le richieste degli avvocati Fabio Fulgeri e Giuseppe Staiano.
    De Laurentiis era stato denunciato dopo che un sindacato di polizia aveva riferito della presunta aggressione al poliziotto con il quale il presidente del Napoli avrebbe avuto un
    diverbio.

    I legali di De Laurentiis hanno sottolineato che c’è mai stata resistenza a pubblico ufficiale e che la concitazione del momento venne «favorita» da un equivoco di fondo, essendo l’agente vestito in borghese.

    Il numero uno del club partenopeo ha di uso  attraverso gli avvocati, una dichiarazione:

    «Ho sempre riposto fiducia nella magistratura attendendo con serenità e rispetto l’esito del giudizio preliminare. Esprimo, inoltre, la mia stima per la Polizia di Stato verso la quale ho sempre nutrito grande apprezzamento per la delicata funzione che svolge per la collettività».
    La questione è stata chiusa definitivamente ieri e l’avvocato Staiano, in una nota congiunta con il suo collega Fulgeri: «esprimiamo grande soddisfazione per questa sentenza che ha visto pienamente accolta sia in fatto che in diritto la tesi difensiva, illustrata nel corso delle arringhe ed in una memoria scritta depositata dal giudice».