De Laurentiis: Chi partecipa al campionato deve fornire garanzie per evitare di diventare come il Parma.

 

 

Non abbiamo più paura ora giochiamo per divertirci Scudetto? A marzo sapremo

Scrive Pietro Guadagno sul corriere dello sport:

Il volto del Napoli è sempre più quello di Sarri. Non ci sono solo i risultati a dimostrarlo, ma anche il connubio con De Laurentiis, che non
perde occasione per lodarne il lavoro.

E così, visto che è normale fare raffronti con il passato, a uscirne ammaccati sono i predecessori. “Ora il Napoli si diverte a giocare
senza paura: finalmente, mi viene da dire”,  ha raccontato il presidente partenopeo.

“Questa squadra ha un tiro di fuoco immenso e il sistema di Sarri permette di sfruttarlo al meglio”

L’entusiasmo è palpabile, anche perché il Napoli è reduce dal 5-0 al Midtjylland, in Europa League. «Sapevamo che in Europa era abbastanza semplice
 ha ammesso De Laurentiis. Ma vincere serve, dà vantaggi psicologici, numerici e anche nel rapporto con l’ambiente. E poi ora possiamo
dedicarci al campionato.
Solo a marzo, però, capiremo veramente cosa accade in questo campionato”.

Esaurito l’argomento Napoli, De Laurentiis, come un fiume in piena, ha finito per travolgere anche le fondamenta del nostro calcio.

“Chi partecipa al campionato deve fornire garanzie per evitare di diventare come il Parma. Invece, abbiamo una Covisoc che non serve a nulla,
una Figc che non serve a nulla e una Lega che si è divisa dalla B ma continua a pagarla.
O la Serie B è autosufficiente e interessa a qualcuno,oppure perché deve esistere con i soldi degli altri?”