Dai tifosi del Celtic arriva un messaggio per il vile attaco alla Leardi, dalle curve Italiane il nulla !

I tifosi del Celtic, già in passato avevano manifestato, solidarietà ai tifosi azzurri.

Non è un vero e proprio gemellaggio come quello tra Napoli e Genoa, ma una bella amicizia, basta sul rispetto.

Ricordiamo il ” Come on Naples”, degli scozzesi in risposta ai cori interisti inneggianti al Vesuvio. Ora gli scozzesi lanciano un messaggio ben più chiaro:

 “Cuore e pieno supporto va a Antonella Leardi la madre di 30 anni di Ciro Esposito, tifoso del Napoli che fu ucciso a Roma da un’ultras. In occasione della recenta gara Roma-Napoli è stata sottoposta ad un vile attacco attraverso alcuni striscioni.

L’obiettivo della povera donna è solo quello di preservare la memoria di suo figlio e cercando di fare in modo che non accada di nuovo una tale tragedia.

Si deve intendere che questo non è un attacco a Roma o a qualsiasi altro club Italiano, tutti abbiamo i nostri deficienti noi inclusi, ma l’avversità contro Napoli è il razzismo più inutile che vedo nel calcio italiano. La grande famiglia del Celtic è contro questa inutile oppressione, e non vi lascerà mai soli” .

Questo è il testo originale.

“Not Celtic related Tims though related to a post from yesterday.Full support and heart goes out to Antonella Leardi the mother of 30 year old Napoli fan Ciro Esposito who was shot dead by a Roma Ultra nearly a year ago. At the Napoli Roma Tie yesterday she was subjected to vile taunts through banners some which read “First the book next the Film. Another read”. How sad you’re making money from the funeral with books and Interviews. These are in reference to her book dedicated to her late son entitled Ciro Vive (Ciro Lives) Released this week.

Money or not I’d like to think the poor woman is preserving her son’s memory and trying to make sure it doesn’t happen again. It must be understood this is not an attack on Roma or any Italian Club we all have our morons us included but the more knowledge I gain of Napoli the more unnecessary racism I see in Italian football.Like I said before if ever a time comes the Celtic family can help this needless opression we will HH YNWA.”

Letto il messaggio ci viene da chiedere, come mai nessuna tifoseria, Italiana ha fatto la stessa cosa?  ai funerali di Ciro, furono rappresentate tante curve, oggi? che succede? silenzio!

Chi lo impone questo silenzio? i romanisti? e cosa conta la curva Sud! da sempre etichettati su tutti i campi, come conigli o infami.

Che succede? qualcuno lo può spiegare? è talmente forte l’odio verso noi napoletani da spingere al silenzio? la stampa nazionale ha sempre messo Napoli in primo piano, su tutte le questioni negative, questo messaggio subliminale può essere così potente da generare un odio incondizionato? oppure dobbiamo iniziare a domandarci, se non siamo parte di un disegno ber architettato?

Questi silenzi fanno più male delle parole degli stolti romanisti! chi vuole questo? chi vuole Napoli capitale e popolo da odiare? se ci vogliono fuori dall’Italia, nella nostra città troveranno terreno fertile, ma Ciro cos’è? il capro espiatorio di un disegno premeditato? chi è il responsabile?

Agli amici e nemici delle curve italiane, non mi venite a parlare di mentalità ultras, perché’ voi non siete ultras, siete solo delle emerite Merde, termine abbondantemente sdoganato. Siete sotto padrone! SERVI DEI SERVI! per parafrasare un buon amico!