Crespo: E’ assurdo criticare Benitez, il mio sogno? allenare il Napoli”

    Hernan Crespo, parla al  Roma:

    Il mio futuro? Porterò il Parma Primavera a completare la stagione, dopodiché la mia esperienza sarà chiusa. Ho ricevuto offerte dall’Italia e dall’estero, valuterò. La Serie A? Magari, mi piacerebbe tanto. Potrei, ma quello che posso dire è che sicuramente mi sento pronto. Se sono stato vicino a giocare nel Napoli? Purtroppo no, nel senso che quando io ero al top il Napoli viveva momenti difficili, tra Serie B e difficoltà societarie.

    Quando poi la società è risalita io ero in “declino”, e De Laurentiis non mi ha cercato. Peccato, perché sarebbe stato bello giocare nel Napoli. Come atmosfera e ambiente mi sarei sentito a casa. Per ogni argentino è un onore giocare al San Paolo, la casa di Diego. Mi avrebbe fatto piacere sarei stato felice in azzurro.

     Da allenatore? Sarebbe il top! Se De Laurentiis mi chiama io corro. Magari non succederà adesso, ma in futuro sarebbe fantastico. Un sogno per me. Mi sento pronto per la Serie A. Chissà. Benitez? Non si può discutere la sua qualità. La stagione non è ancora finita, bisogna aspettare.

    Ma vedo il Napoli che è in corsa per il secondo e terzo posto, è in semifinale di Europa League e ha già vinto un trofeo. Cosa chiedere di più? Penso ci siano le premesse per fare molto bene. Benitez è un allenatore che tutto il mondo conosce, ha un grande spessore.

    E poi c’è Higuain: lui è il trascinatore di questa squadra, uno degli attaccanti più forti al mondo. Crescerà ancora, vuole diventare sempre più leader di questo Napoli”.