Corbo: “stasera si giocano tre partite in una”

Antonio Corbo

In uno stadio vuoto il Napoli gioca stasera tre partite in una.

Titola cosi’ il suo editoriale su Repubblica, il giornalista Antonio Corbo.

Con il consueto garbo, Corbo, analizza la partita di stasera e le analogie con quella di lunedi’, e lancia un segnale per il futuro.

Scrive il giornalista: In uno stadio vuoto il Napoli gioca stasera tre partite in una.

La prima è virtuale: con l’Inter. La sfida di lunedì può portare al primo posto la migliore squadra del campionato. Per vincere, Sarri lascia fuori quasi tutti i titolari. Un riposo
attivo ai limiti dello stress per non fallire il sorpasso.

La seconda è inutile. Con il primato del girone D di Europa League affronta per obbligo di calendario il Bruges.

La terza è con se stesso. Bisogna capire quanto davvero valgano i ricambi, e se questa squadra è attrezzata per candidarsi alla conquista dello scudetto.

Le acrobazie di Sarri per mettere in campo una formazione credibile sollecitano investimenti
al mercato di gennaio.

MERCATO

Non si capisce perché il Napoli abbia tentato di acquistare Rugani, uno juventino ex Empoli.
Forse sapeva già che la Juve non gliel’avrebbe dato?

Basta che si fermino solo due giocatori, Gabbiadini e Mertens, per sconvolgere il Napoli. Almeno un esterno va acquistato.

Prezioso sarebbe stato invece disporre di Zapata: contro difese ostinate come il Verona, sarebbe stato un’importante variante tattica.

Higuain meglio gioca, più concreti diventano i rischi di un addio. Bisogna avere la stessa scaltrezza, rapidità e inventiva del bomber argentino per evitargli fatali tentazioni.