Coppa Italia Napoli, Benitez: “dobbiamo essere realisti, e pensare una partita alla volta, la più importante è sempre la prossima”

© Mosca

Coppa Italia Napoli, Benitez: secondo posto? Crediamoci, mai dire mai.

teniamo a questo trofeo, vincere aiuta a crescere, andremo in campo con massima concentrazione

Il tecnico del Napoli su Gabbiadini: «È a posto non ha problemi credo che possa essere il giorno del suo esordio»

“Siamo i campioni della Coppa Italia e vogliamo andare avanti anche quest’anno“. Rafa Benitez si presenta al debutto nella TIm Cup 2015 evidenziando virtualmente la coccarda che il Napoli ha conquistato a maggio dello scorso anno. Il tecnico azzurro mostra orgoglio e determinazione alla vgigilia dell’ottavo di finale con l’Udinese al San Paolo.

La squadra sta bene, viene da un periodo felice in cui anche i test atletici ci dicono che la rosa è in ottima condizione. Siamo i detentori del titolo e domani vogliamo dimostrarlo andando in campo con massima concentrazione“.

Ci sarà turnover?

Mi sembra chiaro che da ora in avanti avremo più impegni settimanali, anche con l’arrivo dell’Europa League, e dobbiamo attingere a tutte le nostre energie. Qui c’è un gruppo che ha forza e qualità ed ognuno deve poter esprimersi ed avere l’opportunità di giocare anche per alzare il livello di competività all’interno della squadra“.

Giocherà Gabbiadini?

Credo di sì. Se tutto va bene domani potrebbe esserci il suo esordio da primo minuto. Ma in assoluto ci saranno dei cambiamenti anche per dare spazio e minuti nelle gambe a chi ha giocato di meno. Oltretutto avremo Albiol ed Inler squalificati, quindi delle variazioni ci saranno di sicuro“.

Napoli che nel girone di andata ha conquistato più punti in trasferta che in casa:

E’ un dato che può essere visto in modo positivo e meno positivo. Io preferisco pensare che continuando a tenere una media alta fuori casa e migliorando i risultati al San Paolo si può fare ancora meglio. Io credo che in casa abbiamo perso punti non meritandolo e sono certo che potremo riconquistarli al ritorno“.

Questa squadra può anche attaccare il secondo posto? “Io dico che nel calcio mai dire mai, ma dobbiamo essere razionali e coerenti pensando partita dopo partita. Tre punti per ogni gara sono tanti, se consideriamo che mancano ancora 19 giornate è chiaro che tutto è possibile. Ma io penso esclusivamente alla crescita della squadra e credo che per come stiamo crescendo possiamo fare un girone di ritorno migliore di quello di andata“.

Con l’Udinese c’è un precedente sfortunato in campionato:

Sì, all’andata perdemmo senza meritarlo, ma in ogni caso adesso è una sfida di Coppa Italai e noi ci teniamo ad andare avanti. Abbiamo già provato la sensazione di vincere questo trofeo e vogliamo riprovarci. Vincere aiuta a vincere e fa cescere il livello della squadra“.

Di fronte potrebbe esserci un “napoletano” che segna tanto: Di Natale. Cosa ne pensa?

Più che parlare io di Di Natale ci sono i numeri ed i suoi gol in campo. E’ un giocatore spettacolare, però noi dobbiamo pensare alla nostra squadra ed avere l’orgoglio giusto per dimostrare di essere i campioni della Coppa Italia“.