Coppa America: le rivelazioni e gli affari di mercato

    Le rivelazioni e gli affari di mercato

    Marco Gentile esperto di calcio sud Americano ed inviato del corriere alla Copa America del centenario, propone un analisi di  sulle rivelazioni e gli affari di mercato che la competizione propone.

    Le rivelazioni e gli affari di mercato

    LE RIVELAZIONI- Sono state tante le sorprese in questa edizione della Copa America. Il portiere giamaicano Andre Blake dei Philadelphia Union è uno di questi, come il difensore argentino dell’Indipendiente Victor Cuesta che si è ben distinto con l’Albiceleste. Anche il centrocampista ecuadoriano dello Swansea di Guidolin, Jefferson Montero e il centrocampista colombiano in forza al Monterrey Edwin Andres Cardona hanno disputato un’ottima Coppa America con le rispettive nazionali. Infine, c’è anche Christian Cueva, centrocampista offensivo del Perù appena passato dal Toluca ai brasiliani del San Paolo.

    Oltre a questi e tanti altri calciatori che si sono ben comportati nella manifestazione ce ne sono 5 che meritano una particolare attenzione in quanto potrebbero diventare degli uomini mercato in quest’estate che si preannuncia calda per il calciomercato.

    VIDEO:HIGUAIN SHOW CON L’ARGENTINA

    LAVEZZI PRENDE IN GIRO I COMPAGNI SU INSTAGRAM

    GLI UOMINI MERCATO- Il primo è sicuramente Marlos Moreno, attaccante classe 96 dell’Atletico Nacional, che si è ben distinto tra le fila della talentuosa Colombia. Compirà 20 anni il prossimo 20 settembre ed ha già dimostrato di avere delle enormi qualità. Diverse squadre europee potrebbero mettere gli occhi su questo formidabile giocatore. Più giovane di un anno rispetto al collega colombiano non bisogna dimenticarsi di Gabriel Jesus in gol con il Brasile nel 7-1 rifilato dai verdeoro ad Haiti.

    Il classe 97 in forza al Palmeiras piace molto alla Juventus ma ci vogliono almeno 30 milioni di euro per strapparlo alla squadra brasiliana. Il suo contratto andrà in scadenza il 18 dicembre del 2019. Adalberto Penaranda, attaccante venezuelano classe 97, si è ben distinto tra le fila della sua nazionale. Il suo cartellino è di proprietà degli inglesi del Watford e nell’ultima stagione ha vestito la maglia del Granada.

    La famiglia Pozzo, dunque, è proprietaria del cartellino di questo promettente calciatore che farà sicuramente parlare di sé. Gli Usa di Jurgen Klinsmann hanno fatto benissimo ed hanno raggiunto con pieno merito la semifinale.

    Chi si è messo in mostra è l’attaccante, classe 91, Gyasi Zardes. Il 24enne di proprietà dei Los Angeles Galaxy potrebbe aver voglia di confrontarsi con il calcio europeo.Il suo contratto scadrà il 31 dicembre del 2018. Dulcis in fundo c’è il centrocampista, classe 93, di proprietà del Porto Jesus Manuel Corona che ha fatto sfracelli con il Messico del commissario tecnico Osorio. Il suo contratto con la cara bottega del Presidente Pinto da Costa scadrà il 30 giugno del 2020. Il suo valore dopo questa Copa America è aumentato notevolmente e chi lo vorrà dovrà presentarsi con un’offerta molto elevata per accontentare il club di Oporto che negli anni ha sempre fatto ottimi affari cedendo i suoi calciatori.