Cm.com – Rinnovo Benitez: l’offerta del Napoli

     

    Rinnovo Rafa, trattativa che potrebbe slittare a dicembre dopo la Supercoppa: il tecnico spagnolo vuole valutare alcuni aspetti.


    Il Napoli non va bene e i tifosi sentono questa situazione di precarietà, amplificando i problemi. De Laurentiis, del resto, accentra il progetto solo sull’allenatore: ecco perché il rinnovo di Rafa Benitez, in scadenza il prossimo giugno, diventa un fattore importante anche per la serenità dell’ambiente. Il presidente vorrebbe poter parlare di futuro senza sentirsi dire continuamente che il suo tecnico è vicino all’addio. Proprio per questo motivo ha parlato di rinnovo anche nell’ultimo incontro a Castelvolturno di qualche giorno fa. In realtà De Laurentiis sapeva che la volontà di Benitez è quella di aspettare la finale di Supercoppa e rimandare la trattativa a dicembre. Probabile che l’allenatore di Madrid voglia valutare quali possibilità possa avere nella prossima stagione e successivamente le comunicherà al Napoli.

    LA PROPOSTA – De Laurentiis ha già dato disponibilità a Benitez di firmare il rinnovo per un solo anno, ma con opzione per altre due stagioni. Da parte del presidente del Napoli ci sarebbe la disponibilità a liberare lo spagnolo sulla base di un accordo “da galantuomini”, nel caso arrivassero offerte prestigiose. Disponibilità quasi massima quindi, con un aumento dell’ingaggio che potrebbe salire a ben quattro milioni di euro: questa però è solo un’ipotesi che non si può escludere. Benitez temporeggia, perché ritiene che a breve potrà avere le idee ancora più chiare. Lo spagnolo non firmerà il rinnovo se avrà già in mente dove poter allenerà il prossimo anno, mentre potrebbe accettare nel caso il suo futuro fosse ancora incerto. Però Benitez chiede anche garanzie di una crescita societaria concreta: strutture di proprietà e all’avanguardia, un progetto per il settore giovanile basato su investimenti e non solo sulle risorse umane, e infine un progetto concreto per lo stadio.

    PROBLEMA STRUTTURE – Una visione d’insieme che De Laurentiis in questo momento non può garantire. L’obiettivo del presidente è rasserenare l’ambiente, prendere tempo e tenere Benitez un altro anno in panchina, in attesa di far crescere la società. Ecco perché ipotizzare l’ingresso di qualche altro investitore (soprattutto per le strutture) non è fantasia, a prescindere dal discorso sugli arabi. Benitez, invece, pur essendo a suo agio nella piazza, è convinto di poter approdare a una realtà importante: la Premier League, la Liga, senza escludere la nazionale spagnolo, con la posizione del ct Del Bosque in bilico (è anche lui in scadenza di contratto).

    Calciomercato.com