Ciro Esposito, la madre allo stadio: che coreografia della Curva B!

    Antonella Leardi, madre di Ciro Esposito in curva B.

    Migliaia di bandierine a comporre il nome Ciro su un fondo di striscioni azzurri. Così la curva B dello stadio San Paolo ha accolto l’ingresso in campo di Napoli e Athletic Bilbao per la gara di andata del play off di Champions League.

    Il tributo alla memoria di Ciro Esposito, il ragazzo ucciso prima della finale di Coppa Italia del maggio scorso, è proseguito con uno uno striscione esposto sempre in curva B con la scritta “Non è un saluto ma un eterno tributo, sventola il tuo nome nell’azzurro del nostro cuore”. In curva B, il settore frequentato dal giovane, c’è anche Antonella Leardi, la mamma di Ciro Esposito.Lo aveva annunciato in una lettera alla “Gazzetta dello sport”: “Questa sera il mio Ciro sarebbe stato al San Paolo, al suo posto, in curva B. Non si sarebbe perso per nulla al mondo l’esordio stagionale del suo Napoli, l’inizio di una nuova grande avventura in Champions”. Nella lettera un ricordo della quotidianità del figlio, di un tifoso qualsiasi, alla vigilia di una partita importante. “Io gli avrei preparato i panini e il casatiello e glieli avrei infilati nello zaino. Sì, lo zaino con le bretelle arancioni che indossava anche in quel giorno maledetto. Lo avrei salutato sulla porta di casa, raccomandandogli come al solito di stare attento”.

    Ecco la fatastica coreografia che il San Paolo A dedicato a CIRO
    Repubblica.it